Post

Visualizzazione dei post da febbraio 25, 2018

Teatro in radio: "L'avvenimento", di Diego Fabbri.

Immagine
"L'avvenimento" è un dramma religioso in due atti, scritto nel 1967 da Diego Fabbri, drammaturgo, sceneggiatore e saggista romagnolo, nato nel 1911 e morto nel 1980. 
L'opera è un dramma corale-evangelico, costruito sull'interferenza di un "piano reale" (quello che accade: una banda di ladri ha svaligiato un santuario e, braccata, ripara - uomini e donne - in uno scantinato di periferia) e un "piano storico" (ciò che è accaduto, secondo il Nuovo Testamento e gli Apocrifi, quando, morto Gesù, la banda degli apostoli - uomini e donne - si rifugiò nel cenacolo). L'incrocio dei due piani è audace e rischioso, ma coerente con l'ideologia di Fabbri, per il quale la vita dell'"uomo nuovo" è una costante verifica dell'avvenimento, della Risurrezione di Cristo come chiave del mondo; e la "presenza di Dio" lavora con fantasia, misteriosamente, al di là dei nostri ragionevoli calcoli. La conclusione dell'Avvenimento…