Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

mercoledì 30 novembre 2016

2016, l'anno più caldo di sempre



Dalla Nasa e dall'Onu è arrivato il grido d'allarme: "Il 2016 è stato l'anno più caldo di sempre".
in effetti il freddo è arrivato da pochi giorni. 

"2016 L'anno più caldo di sempre", trasmissione in cui un esperto ci racconterà di questo torrido 2016, andrà in onda giovedì alle 9:30 e, in replica, venerdì alle 19:15. 

Per info e richieste musicali: 380 2399151

Accadde Oggi: nel 1900 muore Oscar Wilde



Il 30 novembre del 1900 moriva a Parigi Oscar Wilde. Lo scrittore, tra i più famosi della letteratura britannica, era nato a Dublino 46 anni prima.
Noto per i suoi aforismi, è considerato uno dei più grandi scrittori di teatro e i critici considerano alcune sue opere teatrali dei capolavori; è stato anche poeta e giornalista.

Sposato, padre di tre figli, Wilde ebbe diverse relazioni con uomini e la sua omosessualità fece grande scandalo, tanto da causargli processi e prigionia. 
Il suo libro più famoso è "Il ritratto di Dorian Gray", romanzo del 1890 in cui si racconta di un giovane tanto bello quanto spregiudicato che, grazie a un ritratto "maledetto" non invecchia mai. Infatti è il quadro a diventare vecchio e brutto; sulla tela rimangono impressi i segni del comportamento dissoluto e disinibito del protagonista. 

La figura di Oscar Wilde e le sue opere hanno ispirato diversi film. 
Tra questi ricordiamo "Wilde", del 1997, diretto da Brian Gilbert e interpretato da Stephen Fry.


Il ritratto di Dorian Gray ha conosciuto più di una trasposizione cinematografica: la prima del 1910 (danese), l'ultima del 2009, con Ben Barnes e Colin Firth.

Martin Luther King e Enrico Fermi a Wikiradio Oggi



Giovedì 1° dicembre WikiRadio Oggi sarà dedicata a Martin Luther King.
(I have a dream... ). 


Venerdì 2, invece, l'argomento sarà la pila di Enrico Fermi, ossia il primo reattore artificiale a fissione nucleare al mondo. Era il 2 dicembre del 1942. 

Vi ricordiamo che Wikiradio Oggi va in onda ogni giorno alle 11:30.

Per info e richieste musicali: 380 2399151

martedì 29 novembre 2016

Accadde Oggi: nel 2001 muore George Harrison

Il 29 novembre del 2001 moriva George Harrison: l'ex Beatle era nato il 25 febbraio 1943.



Cantautore, musicista, compositore, produttore e attore, per 10 anni è stato chitarrista e cantante dei Fab Four, scrivendo circa 25 canzoni; dopo lo scioglimento del gruppo, ha intrapreso la carriera solista. A metà degli anni Sessanta, dopo aver conosciuto la cultura indiana, rimanendone affascinato e introducendone alcune sonorità nelle sua canzoni.
Dal 15 marzo 2004 il suo nome figura nella Rock'n'Roll Hall of Fame.

Il 20 dicembre 1999 rimase vittima dell'attentato di uno squilibrato che si introdusse nel suo appartamento inglese, spaccando il vetro e colpendolo diverse volte con un pugnale. Harrison fu salvato dalla moglie. 


Simone Calomino presenta i "celebri sconosciuti"



Voci notissime, che tutti riconoscono al volo... sì, ma... quando è nato quel cantante? E dove? Cos'ha fatto prima di quella canzone? 

Sono tutti i celebri sconosciuti della musica italiana e nella nuova puntata di "La voce del padrone" Simone Calomino ce ne parlerà e ci racconterà qualcosa di Crivel, Renzo Mori, Daniele Serra e tanti altri... 

Vi aspettiamo e intanto vi lasciamo un assaggio di ciò che ascolteremo.



Vi aspettiamo:

- mercoledì alle 10
- giovedì alle 14:30
- venerdì alle 18
- sabato alle 21

www.laspeziaoggi.it
http://178.32.137.180:8555/stream
Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)

Achille Lauro a WikiRadio Oggi



Il 2 dicembre 1946 la nave Wilem Ruys compì il suo viaggio inaugurale; era stata ordinata 8 anni prima. Dotata di un impianto di desalinizzazione per ricavare acqua potabile dall'acqua di mare, rimase in servizio sulla linea Europa-Australia fino al 1963. Successivamente venne usata per crociere nel Mediterraneo.
Nel 1964, venne venduta alla Flotta Lauro e ribattezzata Achille Lauro. Ricostruita e rimodernata, rientrò in servizio come nave da crociera. Subì 4 incendi: l'ultimo, al largo della Somalia, il 30 novembre del 1994. La nave affondò 3 giorni dopo.
Mercoledì 30 ne parlerà WiKiRadio Oggi, in onda alle 11:30.
Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)

lunedì 28 novembre 2016

"Sotto a chi legge". Recensione di "La casa sopra i portici" di Carlo Verdone

Carlo Verdone, attore e regista, ha pubblicato nel 2012 la sua autobiografia, dal titolo "La casa sopra i portici". 



La casa del titolo è quella in cui Verdone abitava da bambino. L'attore racconta la sua infanzia e tutti gli incontri importanti che hanno segnato la sua vita e lo hanno spinto a intraprendere la strada del cinema. 
Il padre, Mario Verdone, è stato un importante critico cinematografico e nella sua casa ha ospitato, tra gli altri, Alberto Sordi, (che Carlo considerava un secondo papà) Cesare Zavattini, Federico Fellini... 

Su Radio Il Discobolo ne andrà in onda la recensione domani, martedì alle 9:30 e mercoledì alle 19:15, nel corso della trasmissione "Sotto a chi legge".

Per info e richieste musicali: 380 2399151

A 5 anni dalla morte, WikiRadio ricorda Mario Monicelli

Il 29 novembre 2010 ci lasciava un vero e proprio simbolo del cinema italiano: il regista, scrittore e sceneggiatore Mario Monicelli. 



Novantacinquenne, malato terminale di cancro, Monicelli decise di togliersi la vita, gettandosi dalla finestra della sua camera d'ospedale. Prima che la malattia lo devastasse del tutto, volle decidere come e quando morire. 
Come l'ultima scena di un film.
I suoi funerali furono celebrati, in forma laica, nella sua casa romana, con la banda che suonava "Bella ciao" e il regista venne poi cremato. 



Ateo, socialista e poi sostenitore di Rifondazione Comunista, fino all'ultimo Monicelli ha partecipato attivamente alla vita politica del Paese. 

Di Mario Monicelli e dei suoi tanti film rimasti nella storia del cinema, da "La grande guerra" ad "Amici miei", passando per "Speriamo che sia femmina" e "I soliti ignoti", parlerà la prossima puntata di WikiRadio Oggi in onda martedì 29 alle 11:30.

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream


La leggendaria supercazzola, ossia il discorso lungo e incomprensibile che il Conte Mascetti alias Ugo Tognazzi rifilava a ignari interlocutori, è ormai di uso comune. Lo scorso anno, proprio nel quarantennale di "Amici miei", il termine è entrato nello Zingarelli e sta a indicare chi parla senza dire nulla.

Le canzoni straniere nella nuova puntata di "Dal fonografo al microsolco"



Nella nuova puntata di "Dal fonografo al microsolco" ascolteremo alcune canzoni straniere tradotte in italiano o reinterpretate da artisti nostrani.
Sarà, come sempre, una bella passeggiata a 78 e 45 giri nel corso degli anni... dai '30 di Daniele Serra ai '60 di Gianni Morandi.

Un viaggio per tutti i gusti, in compagnia di Sandro Alba e Massimo Baldino.

Vi aspettiamo:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21



domenica 27 novembre 2016

Il fonografo di Edison a Wikiradio Oggi

Nel novembre del 1877 Thomas Alva Edison annuncia l'invenzione del fonografo. L'apparato era una modifica del fonoautoscopio di Scott che, nel 1859, permise la visualizzazione dei suoni e, in particolare, della voce umana tramite la traccia lasciata da uno stilo collegato a una membrana: Barlow sostituì nel 1864 lo stilo con una penna scrivente su un foglio di carta bianca.



Edison apportò un'ulteriore modifica che permise  non solo di registrare la voce, ma anche di riprodurla in un momento qualsiasi. Questo metodo di riproduzione ebbe, come si sa, un enorme successo e rimase quasi inalterato per lungo tempo: solco e puntina restarono, mentre membrana e portavoce furono sostituiti con apparati elettromagnetici ed elettronici di amplificazione. Il fonografo  conservato nel Museo, è in ottime condizioni: è l'unico modello rimasto dei diversi acquisiti col migliorare della tecnologia.


Ne parla WikiRadio Oggi di lunedì 28, in onda alle 11:30.

Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)

Un secolo fa... intervista al Maestro Morricone

Il protagonista dell'intervista vintage di questa settimana ha compiuto 88 anni da poco e qualche mese fa ha vinto il suo primo Premio Oscar (se si esclude quello alla carriera) per la colonna sonora di "The Hateful Height" diretto da Quentin Tarantino.


Stiamo parlando di Ennio Morricone, musicista, direttore d'orchestra e compositore di moltissime colonne sonore per il cinema, sia in Italia che all'estero; il Maestro Morricone è, infatti, famosissimo e amatissimo a Hollywood.

- lunedì alle 21
- martedì alle 18
- giovedì alle 10
- venerdì alle 14:30

Per info e richieste musicali: 380 2399151



Un po' di pazzia... a Piccolo caffè

Riapre domani, lunedì, il Piccolo caffè di Enzo Giannelli e Roberto Berlini, la trasmissione che ci fa compagnia, tra chiacchiere e canzoni, da diverse settimane.



E di cosa chiacchierano i nostri due amici, questa settimana? Di... pazzia... ne vedremo, anzi ne sentiremo di sicuro delle belle!
Protagonisti musicali della puntata saranno il grande cantante napoletano Roberto Murolo e Flo Sandon's, interprete che conobbe il massimo della fama tra gli anni Quaranta e i Sessanta e che fu moglie di Natalino Otto.
Enzo Giannelli è andato alla ricerca di alcune sue canzoni particolari... e ce le farà ascoltare!

Piccolo caffè va in onda:

- lunedì alle 10
- martedì alle 14:30
- mercoledì alle 18
- giovedì alle 21

Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)


sabato 26 novembre 2016

L'Italia vista da Coleen Nature

Anche questa settimana W l'Italia ci propone il punto di vista, sul nostro Paese, di stranieri che se ne sono innamorati e che, in alcuni casi, vi passano lunghi periodi.

Al centro della nuova puntata c'è Vernazza, la perla delle Cinque Terre devastata dall'alluvione del 2011 e ricostruita, grazie anche ai tanti stranieri che la amano, in tempi rapidi. Ce ne parlerà Coleen Nature.


La trasmissione va in onda:

- domenica alle 19:15
- sabato alle 9:30

Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)

Varietà Varietà, la puntata di domenica 27



Vittorio Gassman, Carlo Dapporto, Gianni Agus, Aldo e Carlo Giuffrè, Romolo Valli, Renato Rascel, Delia Scala, I New Trolls, Milly, Lelio Luttazzi, Johnny Dorelli, Ornella Vanoni, Orietta Berti e le orchestre dirette dai Maestri Pippo Barzizza,  Marcello de Martino e Bruno Canfora: sono questi i personaggi della tv e della musica che animeranno la puntata di Varietà Varietà in onda questa settimana.

Vi aspettiamo:

- domenica alle 10
- sabato alle 18 


Per info e richieste musicali: 280 2399151 (+39)

Accadde Oggi: nel 1922 nasce Charles Schulz

Il 26 novembre 1922 nasceva Charles Schulz.
Fumettista statunitense, è famoso in tutto il mondo per essere l'ideatore dei Peanuts.



Appassionato di disegno fin da bambino, ha combattuto durante la Seconda Guerra Mondiale, è stato insegnante e predicatore laico di una Chiesa protestante; dal 1947 è diventato disegnatore di professione.
Il successo arriva tre anni dopo, con i Peanuts, appunto: le avventure del cane Snoopy e di tutti i suoi amici (il buono Charlie Brown, la petulante Lucy, il piccolo Linus che non si separa mai dalla sua coperta) iniziano a essere pubblicate il 2 ottobre 1950. 

Schulz continuò a pubblicare le sue strisce fino al 1999: si congedò dal suo pubblico facendo parlare Snoopy:

 « "Cari amici,
ho avuto la fortuna di disegnare Charlie Brown e i suoi amici per quasi cinquant'anni. È stata la realizzazione del sogno che avevo fin da bambino. Purtroppo, però, ora non sono più in grado di mantenere il ritmo di lavoro richiesto da una striscia quotidiana. La mia famiglia non desidera che i Peanuts siano disegnati da qualcun altro, quindi annuncio il mio ritiro dall'attività. Sono grato per la lealtà dei miei collaboratori e per la meravigliosa amicizia e l'affetto espressi dai lettori della mia "striscia" in tutti questi anni. Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy... non potrò mai dimenticarli...
Charles Schulz" »
Schulz muore pochi mesi dopo, il 12 febbraio del 2000.
Ci restano le sue strisce, innumerevoli, pubblicate per 50 anni senza interruzioni, storie a misura di bambino; gli adulti, infatti, non compaiono mai, se non nei racconti dei piccolo protagonisti.
Nel giugno 2000 Schulz è stato insignito della Medaglia d'oro del congresso, con la seguente motivazione: «Il nostro paese deve molto a Charles Schulz. La sua arte comica ha cambiato la cultura americana e illuminato la vita di milioni di americani. Questa cerimonia di oggi offre un modo tangibile, per il nostro paese, di esprimere un grazie a un vero e grande americano.»




La Hora Italiana... a ritmo di tango



La nuova puntata della trasmissione "La Hora Italiana", che ci arriva da Buenos Aires, unirà la musica italiana e il tipico ballo argentino: Juan Carlos Creta e Luigi Carniglia, infatti, ci parleranno dei compositori italiani che hanno arrangiato i loro brani a ritmo di tango.

Sarà un buon modo per aprire la nuova settimana di Radio il Discobolo.
"La Hora Italiana" vi aspetta:

- domenica alle 8:30
- lunedì alle 14:30
- mercoledì alle 21



venerdì 25 novembre 2016

Accadde Oggi: nel 1950 nasce Giorgio Faletti

Il 25 novembre 1950 nasceva Giorgio Faletti



Attore, cantante, comico, scrittore, Faletti diventa famoso negli anni Ottanta grazie al programma Drive In: i suoi personaggi, da Vito Catozzo (il poliziotto con la moglie 1.40 x 140 kg) a Suor Dalisio, diventano subito mitici.
"Erede" di Drive In fu "Emilio", programma in cui, accanto a Zuzzurro e Gaspare, Carlo Pistarino, Athina Cenci e tanti altri inventa il personaggio di Franco Tamburino, stilista gay.



Gli anni '90 sono dedicatati in gran parte alla musica: della produzione di Faletti, si ricorda soprattutto "Signor Tenente", brano presentato al Festival di Sanremo 1994 e ispirato alle stragi di Capaci e Via d'Amelio, con cui arriva al 2° posto, aggiudicandosi il Premio della critica.
Nel 2000 termina l'attività musicale.



Faletti non dimentica mai le sue origini di attore e, negli anni, alterna cinema e teatro; di particolare rilievo la sua interpretazione di un insegnante in "Notte prima degli esami", che nel 2006 gli vale la candidatura al David di Donatello.

L'ultima attività di Faletti è quella letteraria: nel 2002 esce "Io uccido", che sorprende la critica e ottiene grande successo di pubblico. 

Faletti, ripresosi da un ictus che lo aveva colpito nel 2002, non riesce a sconfiggere, nonostante le cure, il cancro ai polmoni e muore il 4 luglio 2014.

Arturo Testa e il Quartetto Mida, due nuove pagine

Vi presentiamo oggi due nuove pagine sul nostro sito. 

La prima, che in realtà già esisteva, ma era incompleta, è quella dedicata ad Arturo Testa baritono prestato alla musica leggera, secondo posto al Festival di Sanremo del 1959 con "Io sono il vento", è stato anche interprete di musicarelli.


La pagina: www.ildiscobolo.net/ArturoTesta


L'altra è dedicata al Quartetto Mida.


ll Quartetto Mida nasce nel 1934 grazie al musicista partenopeo Roberto Murolo e si sciolse nel 1946. 

La pagina: www.ildiscobolo.net/QuartettoMida



giovedì 24 novembre 2016

Ennio Morricone, Mario Monicelli e il tango nella nuova settimana di Radio Il Discobolo

Vi presentiamo il palinsesto della prossima settimana.


La settimana si apre, come sempre, con "La Hora Italiana": questa settimana i nostri amici argentini uniranno la passione per la musica italiana al ballo tipico del loro Paese... ci parleranno infatti di compositori italiani che hanno arrangiato i propri brani a ritmo del tango. 

Per la nostra stagione di prosa, andrà in onda la seconda puntata di "Come le  foglie" di Giuseppe Giacosa. (La grande prosa: Come le foglie...)

"Un secolo fa" propone un'intervista al Maestro Ennio Morricone.

WikiRadio Oggi apre la settimana con il "compleanno" di Carlo Collodi e celebra poi Mario Monicelli, Martin Luther King e Amedeo Modigliani.

E, ancora, la perla delle Cinque Terre, Vernazza, raccontata da Coleen Nature, gli appuntamenti fissi con le nostre trasmissioni... e tanta musica, letteratura... 

Vi aspettiamo!

Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)



WikiRadio Oggi, tra Einstein, Pippi Calzelunghe e Carlo Collodi

WikiRadio Oggi, i prossimi appuntamenti: sempre alle 11:30 su Radio Il Discobolo.

Venerdì 25: la teoria della relatività.


La teoria della relatività generale venne presentata come serie di letture presso l'Accademia Prussiana delle Scienze, a partire dal 25 novembre 1915, dopo una lunga fase di elaborazione. Esiste un'annosa polemica sulla pubblicazione delle equazioni di campo tra il matematico tedesco David Hilbert ed Einstein; tuttavia, alcuni documenti attribuiscono con una certa sicurezza il primato ad Einstein.

Sabato 26: Pippi Calzelunghe.


Pippi Calzelunghe è un libro per ragazzi  della scrittrice svedese Astrid Lindgren. Uscì il 26 novembre 1945.
Il libro nasce "per caso": nel 1941, infatti, la figlia di Astrid, Karin, costretta a letto da una polmonite una sera chiese alla madre di raccontarle la storia di Pippi Calzelunghe (un nome inventato) e la Lindgren, colpita dalla stranezza del nome, decise di inventarle una storia fuori dal comune. Alla bambina piacquero le prime avventure di Pippi e la madre continuò a inventarsele. Nel 1944 fu Astrid a essere costretta a letto e così le avventure di questa bizzarra bambina che va a vivere da sola in un piccolo paese svizzero e dei suoi amici diventarono un romanzo. Negli anni Settanta dal romanzo è stata tratta una serie televisiva e nel 1997 un cartone animato.  

Domenica 27: Carlo Collodi. 


Il babbo del burattino più famoso del mondo, il monello Pinocchio, nasce a Firenze il 24 novembre 1826. (C'era una volta...). 

Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)

La partigiana "Elena"- Carla Capponi a WikiRadio

Il 24 novembre 2000 moriva a Zagarolo Carla Capponi.



Partigiane e politica, medaglia d'oro al Valore Militare, era nata a Roma il 7 dicembre 1918. Di famiglia piccolo borghese e antifascista, il 19 luglio 1943, dopo il bombardamento di San Lorenzo, corre al Policlinico a cercare la madre e lì rimane come volontaria. 
Successivamente consente ad alcuni attivisti comunisti di incontrarsi clandestinamente nel suo appartamento. Subito dopo l'armistizio, Carla Capponi inizia la sua attività nella Resistenza, prima come infermiera, poi come vera  e propria combattente, entrando nella clandestinità con il nome di battaglia di Elena.
Nel dopoguerra si dedica alla politica, nel PCI. 


Di Carla -Elena- Capponi parlerà WikiRadio Oggi di giovedì 24. 
Alle 11:30 su Radio Il Discobolo.

Per info e richieste musicali: 280 2399151 (+39)

L'autobiografia di Carla, uscita poco prima della morte della donna.

mercoledì 23 novembre 2016

Accadde Oggi: il primo juke-box entra in funzione

Il 23 novembre 1890 al Palais Raoyal Saloon di San Francisco fa la sua prima comparsa un oggetto che ha allietato le estati di molti giovani e meno giovani, una "misteriosa macchina" che, per una monetina, faceva ascoltare le canzoni del momento... il juke-box!

Wurlitzer 12 dischi, Joe Mabel

Assieme al flipper, è il simbolo dell'intrattenimento nei bar; negli anni Cinquanta negli Stati Uniti era un vero e proprio oggetto irrinunciabile nei locali pubblici: memorabile quello del telefilm "Happy Days", che partiva "magicamente" grazie a un pugno del protagonista, Fonzie
Gesto, questo, ripreso con risultati "drammatici" da Homer Simpson.


In Italia questo oggetto ha ispirato un film musicarello del 1959: "I ragazzi del juke box", diretto da Lucio Falci e interpretato, tra gli altri, dai "divi" Betty Curtis e Fred Buscaglione, nonché da un giovanissimo ed esordiente Adriano Celentano. 




Oggetti meravigliosi, ma ormai soppiantati dalle nuove tecnologie, i juke box d'epoca oggi sono ricercatissimi dai collezionisti e i prezzi lievitano! 




martedì 22 novembre 2016

Auguri a Isa Barzizza!

Oggi, 22 novembre, è il compleanno di Isa Barzizza.



Nata a Sanremo, figlia del celebre Maestro Pippo Barzizza, grande direttore d'Orchestra, Isa è stata attrice di rivista, cinema e televisione, a partire dalla fine degli anni '40 accanto a  Macario (che la volle personalmente nella sua rivista, nonostante l'iniziale opposizione del padre) e di Totò,  con il quale debuttò al cinema.

Così l'ha celebrata la sua città, Sanremo, attraverso le parole dell'assessora Daniela Cassini: “Una bella figura di attrice e di donna, un nome ed una famiglia importante nella storia culturale e musicale della città. L'abbiamo voluta come madrina del Corso Fiorito 2015 proprio per sottolineare il forte legame tra Isa e la sua Sanremo, cui lei tiene molto. Un mare di auguri a nome mio personale e di tutta l'amministrazione” .



Anche lo staff del Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo augura buon compleanno alla grande Isa.

AUGURI!

La piaga dell'AIDS a WikiRadio Oggi



L'argomento di WikiRadio Oggi del 23 novembre sarà una delle malattie più terribili: l'AIDS (Sindrome da Immunodeficienza Acquisita). 
L'AIDS venne riconosciuto per la prima volta nel 1981: all'inizio la malattia colpiva soprattutto gli omosessuali, ma col passare del tempo questo è cambiato.

Il primo morto "eccellente" a causa della malattia fu l'attore Rock Hudson, il 2 ottobre 1985 (o, meglio, fu il primo a dirlo apertamente).

Ancora oggi, i farmaci che tengono sotto controllo l'AIDS sono difficili da reperire e costosi, soprattutto in certi Paesi. Per questo l'arma più efficace è la prevenzione. Da quando è stata ufficialmente riconosciuta, questa malattia ha ucciso oltre 25 milioni di persone. 
Per sensibilizzare la popolazione sulla malattia e i modi per prevenirla, ogni anno si celebra la Giornata Mondiale dell'AIDS, che si celebra il 1° dicembre.


A passeggio tra le stagioni... con Simone Calomino



Nella nuova puntata della trasmissione "La voce del padrone", condotta da Simone Calomino, passeggeremo tra le stagioni, ascoltando canzoni primaverili, estive, autunnali e invernali.

In scaletta, tra le altre, "Inverno", di Lina Termini, canzone del 1940.



Le 4 stagioni di Simone Calomino vi aspettano:

- mercoledì alle 10
- giovedì alle 14:30
- venerdì alle 18
- sabato alle 21

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream
Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)

lunedì 21 novembre 2016

11/22/63: cosa sarebbe successo se qualcuno avesse salvato Kennedy?



Jake Epping è un professore che vive nel Maine. Infelice e solo (la moglie lo ha lasciato) per mangiare si affida spesso alla tavola calda gestita da Al Tempelton; quest'ultimo un giorno lo chiama con urgenza perché ha un tumore ai polmoni in fase terminale e gli rivela che nel retro di un locale c'è una porta che è in realtà un varco temporale.
Attraversandola, si va indietro nel tempo: è il 9 settembre 1958 e sono le 11:58 di mattina. Si può passeggiare a proprio piacimento del Maine degli anni Cinquanta, tanto nella realtà odierna saranno passati solo due minuti; ogni viaggio, inoltre, annulla gli effetti di quello precedente.

Incuriosito, Jake decide di passare un po' di tempo nel passato: poi, un giorno, Al gli spiega il suo piano: e se impedisse l'omicidio di John Fitzgerald Kennedy? Così eviterebbe, dice l'amico, la guerra nel Vietnam, la morte di Robert Kennedy, quella di Martin Luther King e tanto altro... Ma non è così facile come sembra, perché il passato fa di tutto per non farsi cambiare. E, inoltre, non bisogna trascurare l'effetto farfalla, ossia le ripercussioni sul presente. 
Nonostante tutto, Jake decide di salvare Kennedy. 
Si trasferisce in Texas, s'inventa un nome, una vita e inizia a indagare su Lee Harvey Oswald, ne segue le vicissitudini familiari e, in maniera molto rocambolesca, alla fine riesce a fermarlo. Può, così, tornare nel presente e godersi un mondo senza l'omicidio di Kennedy.
Sarà migliorato il mondo? Sarà rimasto uguale? O forse addirittura peggiorato?

Questa è la trama del romanzo "11/22/63", scritto da Stephen King nel 2011 di cui, ovviamente, non svelo il finale. Può essere, però, un interessante spunto di riflessione: cambiereste il passato? O avrebbe la meglio la paura del passato che non vuole farsi cambiare? 



(Claudia Bertanza)

Per info e richieste musicali: 380 2399151 (+39)


Nuovo viaggio a 78 e 45 giri con Sandro Alba e Massimo Baldino


Da domani, martedì 22, andrà in onda la nuova puntata di "Dal fonografo al microsolco", con Sadro Alba e Massimo Baldino.

Il viaggio a 78 e 45 giri parte dal 1929, con la canzone "Campane" interpretata da Ines Talamo, grande interprete dei caffè-concerto, tra gli anni Venti e Trenta a Roma e Napoli.

Ascolteremo anche brani tratti da film, tra cui "Un po' d'amor", cantato da Myriam Ferretti, soprano toscano, vissuta tra il 1916 e 1998, interprete di molte canzoni tratte da film.
"Un po' d'amor", nello specifico, fa parte del film "Grandi magazzini" del 1939, diretto da Mario Camerini con Vittorio De Sica, presentato alla 7° Mostra del Cinema di Venezia.

Ci sarà spazio anche per una "Serenatella dolce e amara", interpretata dalla possente voce di Claudio Villa, registrata nel 1947.

E ovviamente tanto altro... non vi resta che seguire la trasmissione, che andrà in onda:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21


Per info o richieste musicali: 380 2399151 (+39)

domenica 20 novembre 2016

A "50... Mezzo secolo di Radio Italiana"... si parla di Varietà



Le prossime puntate, in onda dal 21 novembre al 17 dicembre, di "50... mezzo secolo di Radio italiana" saranno dedicate al Varietà

La radio, infatti, non trasmetteva solo musica. 
Tra il 1966 e il 1979, per esempio, andò in onda la trasmissione "Gran Varietà-Spettacolo della domenica".

La trasmissione era basata sull'alternanza di sketch e canzoni; presentata da Johnny Dorelli e, per un anno, da Raimondo Vianello, ebbe un successo strepitoso e fece decollare gli ascolti delle radioline portatili a transistor.

Da lì passarono, tra gli altri, Paolo Villaggio, Walter Chiari, Gino Bramieri.

Vi aspettiamo:

- lunedì alle 18
- martedì alle 21
- venerdì alle 10
- sabato alle 14:30

Per info e richieste musicali: 380 2399151