Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

Intervista a Marco Vratogna, cantante lirico spezzino.

Immagine
Abbiamo intervistato il baritono spezzino Marco Vratogna, che da quasi vent'anni gira il mondo esibendosi nei più importanti teatri.
Quando e come ha iniziato a cantare? Canto da sempre; ho iniziato a studiare al Conservatorio “Giacomo Puccini” della mia città, La Spezia e nel 1999 mi sono trasferito a Modena dove sono stato seguito da un maestro di canto e studiavo la tradizione operistica con Leone Magiera, pianista accompagnatore di Luciano Pavarotti.

Perché non ha iniziato prima a cantare e studiare, visto che è sempre stata la sua passione? Solitamente i cantanti lirici iniziano molto presto. Iniziare molto presto non vuol dire nulla, perché c’è anche una maturità della voce da tenere in considerazione, soprattutto nel caso della mia voce, di baritono. Diciamo che non credo tanto nel metodo come insegnamento del canto, ma in un lavoro costante che porti alla perfetta conoscenza del funzionamento del corpo e della respirazione che è alla base di tutto.
Sulla base di ciò, possiamo d…

"Io sono il vento": il baritono spezzino Marco Vratogna rilegge il brano di Arturo Testa

Immagine
Uscirà il 7 febbraio il singolo Io sono il vento, personale rilettura del baritono Marco Vratogna dell'indimenticabile canzone interpretata da un altro baritono, Arturo Testa, prima voce lirica data in prestito alla musica leggera, che si classificò secondo al Festival di Sanremo nel 1959. Il singolo anticipa la realizzazione di un progetto pop al quale Vratogna sta lavorando.
Marco Vratogna, nato alla Spezia nel 1973, ha iniziato gli studi musicali nella sua città presso il Conservatorio "Puccini" e si è perfezionato sotto la guida di Leone Magiera.


Ha debuttato nel dicembre 2000 nel ruolo di Stankar in Stiffelio al Teatro Verdi di Trieste, ottenendo grandi consensi di pubblico e di critica. Da protagonista debutta invece nel prestigioso ruolo di Macbeth al Teatro Comunale di Modena, dove successivamente torna per un recital e per il concerto dedicato ai 40 anni di carriera di Luciano Pavarotti. É l'inizio di una brillante carriera che nell'arco di breve tempo lo …

Sotto a chi legge: "16 ottobre 1943", di Giacomo Debenedetti

Immagine
"Sotto a chi legge" di questa settimana è dedicata al Giorno della Memoria. Ascolteremo, dalla voce di Annalisa Serafini (che ne è anche l'autrice), la recensione di "16 ottobre 1943", di Giacomo Debenedetti
Il libro racconta la deportazione degli ebrei dal ghetto di Roma: furono portati via circa 2000 ebrei, ma solo in 16 fecero ritorno.
La trasmissione va in onda:
- martedì alle 9:30 - mercoledì alle 20
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Tra note e parole: Caterina Valente

Immagine
Questa settimana a "Tra note e parole" ascolteremo Caterina Valente, cantante nata in provincia di Frosinone nel 1931 e giunta al successo negli anni Cinquanta.  Per conoscerla meglio, vi invitiamo a visitare la pagina che le abbiamo dedicato sul nostro sito, con la biografia curata da Enzo Giannelli. (www.ildiscobolo.net/biografia)
"Tra note e parole" va in onda:
- lunedì alle 20 - sabato alle 9:30
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Radio podcast: la pagina del riascolto

Immagine
Come avrete notato, da qualche settimana è attivo il servizio di podcast, per dar modo a tutti voi di recuperare i programmi che avete perso, o riascoltare quelli che avete particolarmente apprezzato. Il servizio riguarda esclusivamente i nostri programmi. 
Il link a Radio Podcast: www.ildiscobolo.net/riascoltoprogrammi

Sotto a chi legge: Risvegliarsi in 5 D

Immagine
"Risvegliarsi in 5 D", di Maureen J. St. Germain è al centro della nuova puntata di "Sotto a chi legge".
Siamo tutti in viaggio dalla consapevolezza focalizzata e polarizzata in modo ristretto, tipica del modello tridimensionale, verso il risveglio in 5D, caratterizzato da vibrazioni superiori e da potenti abilità. Ciascuno di noi ha già sperimentato il mondo in 5D: prova a pensare alle tue esperienze più memorabili ed edificanti del passato, in cui tutto è andato come doveva, i rapporti con gli altri erano armoniosi e amorevoli e tutti si sentivano felici e contenti: questo è il modello a 5 dimensioni. Per qualcuno questo passaggio è improvviso e permanente, ma per la maggior parte di noi il cambiamento è graduale e avviene a momenti e ondate. In questo manuale di ascensione, l'insegnante spirituale Maureen J. St. Germain ti spiega come modificare i tuoi schemi energetici e scegliere permanentemente di ancorarti nella gioia, nell'amore e nella generosità. G…

Tra note e parole. Le canzoni di E.A. Mario

Immagine
E. A. Mario, poeta, musicista, editore e, all'occorrenza, anche cantante, ed il cui vero nome era Giovanni Ermete Gaeta, nacque a Napoli il 5 maggio del 1884 e morì il 24 giugno del 1961.
Tra le sue interpretazioni, ricordiamo "Balocchi e profumi".  E. A. Mario sarà il protagonista di "Tra note e parole"


La trasmissione andrà in onda:
- lunedì alle 20 - sabato alle 9:30
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Ricordo di Piero Ciampi su Radio Il Discobolo

Immagine
Il 19 gennaio 1980 muore a Roma il cantautore Piero Ciampi: era nato a Livorno il 28 settembre 1934 davanti alla casa dove nacque Amedeo Modigliani.  La sua carriera, iniziata negli anni '60, e la sua vita personale sono costellate di difficoltà e insuccessi, a causa del suo carattere incline alla rissa e alla propensione al bere. Ma Ciampi era anche uomo capace di amare e suscitare grandi amori; ha avuto due figli da due donne diverse, ma entrambe lo hanno lasciato. 

I grandi artisti suoi contemporanei lo amavano moltissimo e in tanti, dopo la sua morte, hanno dato nuova vita ai suoi brani, reinterpretandoli.  Noi lo ricorderemo oggi, sabato 19 gennaio, alle ore 20.


www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Per andare avanti... abbiamo bisogno di voi!!!

Immagine
Carissimi amici, carissime amiche del Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo,  come sapete, la nostra è un'Associazione che si occupa della salvaguardia della memoria storica della tradizione musicale e discografica italiana, oltre che del mondo dello spettacolo radio-televisivo. In questi anni abbiamo raccolto, e digitalizzato migliaia di brani, spesso letteralmente salvandoli dall'oblio. Abbiamo soci e amici in tutto il mondo, che ci hanno inviato dischi, spartiti musicali, vecchie fotografie. Abbiamo lavorato instancabilmente e continuiamo a farlo, sia aggiornando regolarmente il sito www.ildiscobolo.net con brani sapientemente "ripuliti" e nuove biografie, sia studiando ogni stagione su come rendere sempre più appetibile la nostra webradio, offrendovi, oltre alle storiche trasmissioni, ogni anno qualcosa di nuovo.  La nostra è un'Associazione no-profit e tutto quello che incassiamo viene reinvestito in materiale e spese di gestione. E sono proprio queste s…

Franco Fanigliulo... il mio compagno di viaggio (di Massimo Baldino)

Immagine
Siamo tutti compagni di viaggio, ma quello di cui vorrei parlarvi quest’oggi lo fu davvero in tutti i sensi. Mi perdonerete quindi se scriverò anche di Franco Fanigliulo a modo mio, ovvero evitando di snocciolare le tante cose che ha fatto, ma unicamente attraverso i miei ricordi.
Mi fu compagno durante l’adolescenza quando, più grande di me di diversi anni, mi affascinava per il suo modo di vivere e di far sognare chi riusciva ad abbandonarsi ai suoi racconti. Lo fu poi, quando lui già affermato, io ormai adulto, condividemmo per molte domeniche uno scomodo vagone ferroviario che da Roma ci riportava nella nostra città.
E allora ricordo una estate degli anni Settanta, forse quella del 1975. Ricordo una collina dalla quale si poteva vedere tutta La Spezia e un gruppo di ragazzi con la chitarra. Giovanni, che sembrava John Lennon , Gianluigi che aveva ancora tutti i capelli, Gabriele che imitava l’idolo del momento che era Bennato e poi Claudio, Giorgia, Concetta, Paolo e altri di cu…

Cosmo, Motta, Salmo, Sinigallia, Zen Circus in finale nella "TOP 2018" del ‘Forum del giornalismo musicale

Immagine
Sono Cosmo con “Cosmotronic”, Motta con “Vivere o morire”, Salmo con “Playlist”, Riccardo Sinigallia con "Ciao cuore", Zen Circus con “Il fuoco in una stanza” i finalisti (in ordine alfabetico) del “Top 2018”, il referendum sui migliori album italiani del 2018 promosso dal “Forum del giornalismo musicale” (che si svolge da tre anni al Mei di Faenza) e dall’Agimp (la neonata Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari) con il coordinamento di Enrico Deregibus.
Lo scorso anno a prevalere erano stati, a pari merito, Brunori Sas con “A casa tutto bene” e Caparezza con “Prisoner 709”.
Quest’anno è stata anche introdotta anche la categoria delle opere prime, che vede in finale (in ordine alfabetico) Giuseppe Anastasi con "Canzoni ravvicinate del vecchio tipo", i Dunk con l’album omonimo, Generic Animal con l’album omonimo, i Maneskin con “Il ballo della vita”, Paola Rossato con “Facile”.
Sono stati quasi 100 i giornalisti e cri…

Sotto a chi legge: "Luci della ribalta", di Melanie Benjamin

Immagine
"Luci della ribalta", di Melanie Benjamin, è al centro della trasmissione "Sotto a chi legge" di questa settimana. La recensione è letta da Giacomo Schivo, che ne è anche l'autore.
"Luci della ribalta" ambientato negli anni tra il 1914 e il 1969, è un libro sul cinema, prima muto e poi sonoro, raccontato dalle voci di due amiche del cuore: Mary Pickford, la fidanzata d’America, e Frances Marion, la più grande sceneggiatrice di Hollywood al suo esordio come capitale dell’industria cinematografica americana.
www.sololibri.net
La trasmissione va in onda:
- martedì alle 9:30 - mercoledì alle 20
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Anna Maria Monteverdi presenta a Genova "Memoria, maschera e macchina nel teatro di Robert Lepage"

Immagine
GENOVA- A Genova Mercoledì 16 gennaio alle ore 17,30 all'interno del Museo-Biblioteca dell'Attore (via del Seminario 10) Anna Maria Monteverdi presenterà il suo libro Memoria maschera e macchina nel teatro di Robert Lepage (Meltemi, 2018).  L'Autrice sarà introdotta dal prof. Eugenio Buonaccorsi.
Il volume è stato presentato al Festival Flipt del Potlach (Fara Sabina), a Inequilibrio (Castiglioncello), al Piccolo Teatro di Milano per Book city, all'Accademia di Belle Arti di Napoli e di Lecce, a Libriamoci (Sp), al Fla (Pescara).

Memoria maschera e macchina nel teatro di Robert Lepage (Meltemi editore). di Anna Maria Monteverdi. Con introduzione di Fernando Mastropasqua.
Memoria, maschera e macchina sono termini interscambiabili nel teatro di Robert Lepage, regista e interprete teatrale franco-canadese considerato tra i più grandi autori della scena contemporanea che usa i nuovi media; se la sua drammaturgia scava l’io del personaggio portando alla luce un vero e prop…

Tra note e parole: Giorgio Gaber

Immagine
Sarà Giorgio Gaber il protagonista della trasmissione "Tra note e parole". Avremo quindi l'occasione di ricordare il grande artista milanese a pochi giorni dall'anniversario della sua morte (avvenuta il 1° gennaio 2003).

La trasmissione andrà in onda:
- lunedì alle 20 - sabato alle 9:30
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

"Io sono Mia" arriva nei cinema dal 14 al 16 gennaio.

Immagine
Arriva nei cinema di tutta Italia "Io sono Mia", film biografico su Mia Martini, con Serena Rossi, diretto da Riccardo Donna
Il film ripercorre la vita e la carriera della grande Mimì, artista di grande talento, alla quale la musica italiana non ha dato quanto si meritava. Dagli inizi difficili alle maldicenze, dal difficile rapporto col padre alla grande storia d'amore che la devastò, fino a quel Sanremo 1989 che segnò la sua rinascita: proprio da qui parte il film evento, che sarà nei cinema italiani solo il 14, 15 e 16 gennaio.


A interpretare il ruolo di Mia Martini è Serena Rossi, attrice e cantante (è suo il doppiaggio canoro della nuova Mary Poppins). Il film è una produzione della Eliseo Fiction di Luca Barbareschi in collaborazione con Rai Fiction.  A febbraio verrà trasmesso in televisione.

Addio al "megadirettore galattico"

Immagine
Aveva 89 anni Paolo Paoloni, il megadirettore galattico della saga del ragionier Ugo Fantozzi. Nato il 24 luglio 1929 a Bodio, in Canton Ticino, è scomparso il 9 gennaio 2019 a Roma. Venne scoperto da Luciano Salce, con il quale girò diversi film a partire dal 1969. Paoloni è stato prevalentemente un attore brillante, ma ha recitato anche in film horror, ha lavorato sia in televisione che a teatro.

Gianmaria Testa: "Prezioso", disco di inediti in uscita il 18 gennaio.

Immagine
Gianmaria Testa è stato il più francese dei cantanti italiani, amatissimo e rispettato in Francia e poi scoperto, accolto e mai abbandonato in Italia. Un uomo “diritto”, com'è stato definito, un artista onesto fino alla ritrosia, un talento purissimo.  Autore, compositore, cantante e per sempre anche capostazione, profondamente radicato alle sue Langhe piemontesi eppure con lo sguardo sempre verso l’altro e l’altrove, avrebbe compiuto 60 anni il 17 ottobre. Scomparso nel 2016, ha lasciato un vuoto incredibile. 
Prezioso” è il nono album dopo l’uscita di “Montgolfières”, il primo lavoro uscito in Francia nel 1995 e solo dopo in Italia, quando oltralpe era ormai un caso discografico. Come un dono finale di Gianmaria Testa, “Prezioso” si compone di undici nuove canzoni registrate per lo più in forma di appunti sonori per voce e chitarra. Tracce pensate fra le mura della casa di Castiglione Falletto o di Alba per album futuri o per altri artisti che spesso chiedevano la sua collabora…

Sotto a chi legge: Human Matrix

Immagine
"Human Matrix" di Gregg Braden è il libro recensito questa settimana da Giacomo Schivo per la trasmissione "Sotto a chi legge"
La potete ascoltare:
- martedì alle 9:30 - mercoledì alle 20
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream
Vi ricordiamo inoltre che la recensione della scorsa settimana è disponibile sulla pagina del riascolto: http://www.ildiscobolo.net/riservato/Archivi/Archivio%20mensile%20programmi/Sotto%20a%20chi%20legge.mp3.

"Sotto il segno dell'arcobaleno", il ritorno della coppia Giannelli-Calomino

Immagine
Parte questa settimana la nuova trasmissione della coppia Enzo Giannelli-Simone Calomino, "Sotto il segno dell'arcobaleno". Si tratta, come ci dice Simone, "di un' imprevedibile selezione musicale nella quale io e Giannelli passeremo con facilità da un tema all'altro seguendo i voli pindarici delle nostre menti".
La trasmissione andrà in onda:
- martedì alle 14:30 - mercoledì alle 18 - venerdì alle 10 - sabato alle 21
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Tra note e parole: George Gerswin

Immagine
Protagonista della nuova puntata di "Tra note e parole" di questa settimana è George Gershwin.

Compositore, pianista, direttore d'orchestra, nasce a Brooklyn nel 1898 e muore a Hollywood nel 1937, è considerato il pioniere del musical statunitense e la sua opera spazia dalla musica colta al jazz.

La trasmissione andrà in onda:

- lunedì alle 20
- sabato alle 9:30

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream



"Swing Corner of Christmas", l'ultimo concertino su Radio Il Discobolo

Immagine
Si è conclusa sabato 5 la settima edizione dello "Swing Corner of Christmas", con un bel concertino al Teatro del Casinò.  Protagonisti gli Swing Kids, ospite d'onore Felice Reggio. Anche questo concertino, grazie a Freddy Colt, Laura Rossi e Walter Martinelli, andrà in onda sulle frequenze di Radio Il Discobolo.
Lo trasmetteremo:
- mercoledì alle 10
- giovedì alle 21 - venerdì alle 14:30
- sabato alle 18
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Omaggio a Fabrizio De André su Radio Il Discobolo

Immagine
Venerdì 11 gennaio saranno passati esattamente vent'anni dalla morte di Fabrizio De André.  Radio Il Discobolo rende omaggio al grande cantautore genovese con una puntata speciale, condotta come sempre da Massimo Baldino, di "La voce del padrone", che andrà in onda:
- domenica alle 18 - lunedì alle 10 - mercoledì alle 14:30 -venerdì alle 21
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream