Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Radio Il Discobolo, nuova trasmissione sui personaggi del Novecento

Immagine
Radio Il Discobolo, con la nuova settimana di programmazione, vi aspetta con una nuova trasmissione, "Un secolo fa... Storie e personaggi del Novecento", tratta da Incontri, a cura di Dina Luce: una serie di interviste a personaggi del Novecento... cantanti, musicisti, attori e attrici...

Il primo personaggio è Carlo Dapporto (1911-1989), che iniziò la carriera prima come cabarettista e intrattenitore ad Alassio (dove era andato a lavorare come cameriere), poi nella sua città natale, Sanremo, come barzellettiere.



Dalla Liguria si trasferì a Milano, poi a Riccione dove divenne un volto noto dell'avanspettacolo, assieme a Carlo Campanini (assieme al quale mise in scena l'imitazione di Stanlio e Ollio).



Infine, arrivarono televisione e cinema. La sua ultima interpretazione risale al 1987, nel film "La famiglia" di Ettore Scola, dove recita accanto a Vittorio Gassman e al figlio Massimo, che ha seguito le sue orme.

Un secolo fa... Storie e personaggi del Novecen…

Mille canzoni portate dal vento... dedicato a Luciana Dolliver

Immagine
Angela Alecci, in arte Luciana Dolliver, nasce a Catania il 12 Aprile del 1910 e debutta giovanissima come ballerina e cantante dialettale.   Nel 1939 comincia a cantare alla radio con l'orchestra di Pippo Barzizza per poi passare a quella diretta da Cinico Angelini ed ancora in quelle di Petralia, Segurini, Semprini e Ferrari.


Divenuta popolarissima allo scoppio della guerra segue le truppe al fronte portando la sua voce di impostazione lirica in Albania, Grecia, Jugoslavia e Montenero.   Dopo il 1945 torna alla radio dove conosce una seconda giovinezza.  Nel 1953, ormai offuscata dalle nuove stelle del firmamento musicale, perde la voce in un grave incidente tranviario per il quale verrà risarcita con la bella somma di 40 milioni di lire.  Morirà nel 1982 a Roma, ormai ingiustamente dimenticata dalla critica.


Alla Dolliver, che per le sue qualità interpretative e la grande tecnica vocale è stata sicuramente una delle cantanti italiane più importanti e raffinate di quel periodo, è dedi…

Gran Galà... con Isa Barzizza

Immagine
La nuova settimana di Radio Il Discobolo inizia domani, domenica 1° novembre. Tra gli appuntamenti, oggi vogliamo presentarvi il Gran Galà, condotto da Simone Calomino, che questa settimana è dedicato a Isa Barzizza.




Potete ascoltarlo:
-domani alle 18:00
- venerdì 6 alle 14:30

Isa Barzizza (tratta da ildiscobolo.net)
Figlia del direttore d'orchestra Pippo Barzizza, Isa ha iniziato giovanissima la carriera teatrale, prendendo parte ad alcuni spettacoli di prosa con Ruggero Ruggeri, Elsa Merlini ed Eduardo De Filippo. Il vero grande lancio nel mondo del teatro le fu dato da Erminio Macario che a diciassette anni la volle in due sue riviste: "Le educande di San Babila" (1947) e "Follie di Amleto" (1947-48).

Inizialmente il padre è contrario alla sua decisione di intraprendere la carriera artistica, ma si lascia convincere, a patto che la ragazza si faccia seguire da una governante.
Carina, col suo corpo splendido e la sua delicata ironia, la Barzizza divenne presto…

Il nuovo palinsesto di Radio Il Discobolo

Immagine
In anteprima per voi, amiche e amici del Discobolo, ecco il palinsesto della prossima settimana. Da domenica 1 a sabato 7 novembre vi aspettano tanti interessanti appuntamenti, sia con la musica che con la storia. Si parlerà del mitico maestro Manzi, di Camilla Cederna e dell'alluvione di Firenze, di cui il 4 novembre ricorre il 49°anniversario.
E poi, ovviamente, i classici appuntamenti: "Dal fonografo al microsolco", "Mille canzoni portate dal vento...", "Cara Radio..." con le vostre richieste, i tenori e la canzone napoletana...  Insomma, un palinsesto da non perdere!
Al seguente link potete curiosare e individuare la trasmissione che fa per voi: www.ildiscobolo.net e continuate a seguirci... sulla radio e sul blog. 



Parliamo di storia su Radio Il Discobolo: l'attentato a Mussolini

Immagine
Il 31 ottobre 1926 Anteo Zamboni, un giovane anarchico bolognese, morì a soli 15 anni, ucciso dalle guardie fasciste, dopo aver tentato di uccidere il Duce. 


Quel giorno Mussolini si trovava a Bologna: si era recato nella città emiliana il giorno prima, per inaugurare lo Stadio Littoriale. Dopo le celebrazioni, Mussolini era su un'automobile scoperta diretta verso la stazione. Il giovane Zamboni aspettava il cortei appostato tra la folla: sparò contro Mussolini, mancandolo. Gli squadristi si gettarono su Zamboni e lo linciarono.  Non sono ancora stati chiariti i motivi del gesto di Zamboni: la memoria collettiva lo ricorda come giovane anarchico, proveniente da famiglia di anarchici, anche se (come già da tempo suo padre Mammolo) era da tutti considerato un simpatizzante del regime.
Il papa Pio XI condannò l'attentato definendolo come: "criminale attentato il cui solo pensiero ci rattrista... e ci fa rendere grazie a Dio per il suo fallimento".
Dell'attentato a Mussol…

Il Trio Lescano su Radio Il Discobolo

Immagine
Domani, venerdì 30, alle ore 10 C. Loffredo condurrà "Toh chi si risente", trasmissione dedicata al Trio Lescano.



Le sorelle Lescano (Sandra, Caterinetta e Giuditta), cognome italianizzato di Le-Chan, nacquero in Olanda, da artisti circensi e arrivarono in Italia come ballerine acrobatiche, scoprendo poi di avere grosso talento per la musica. La loro fu una carriera intensa, ma breve (dal 1936 al 1943), interrotta dai tragici fatti della Seconda Guerra Mondiale
Alla fine del conflitto le tre sorelle provarono a tornare sulla cresta dell'onda: al posto di Caterinetta entra nel gruppo la ventunenne Maria Bria, ma il successo, almeno nel nostro Paese, ormai appartiene al passato e le Lescano iniziarono a esibirsi in Sud America, ma anche questa seconda carriera dura poco.


Maria Bria, la "quarta sorella Lescano", è ancora in vita (ha 90 anni) .

www.trio-lescano.it




Buon compleanno, Rino Gaetano!

Immagine
Il 29 ottobre del 1950 nasceva a Crotone Rino Gaetano, geniale cantastorie della musica italiana, tragicamente morto il 2 giugno del 1981. Lo ricordiamo con questo articolo scritto da Fabrizio Bordone e pubblicato su www.laspeziaoggi.it.


Il nonsense che aveva un senso: Rino Gaetano

Controcorrente sempre e comunque, dissacrante verso tutto e tutti senza curarsi delle conseguenze, coerente fino alla precoce fine, questo era Rino Gaetano. Un cantastorie atipico e, a suo modo, geniale, sicuramente originale e volutamente stravagante. Uno spirito libero e pungente, “alieno ad ogni compromesso” come citava in uno dei suoi brani più famosi, Nuntereggaepiù. Un pezzo lunghissimo ed emblematico, dove elencava, impietosamente, i personaggi più in vista dello spettacolo, dello sport, della politica, della società e dell’industria. Uno scioglilingua pirotecnico con un titolo adattato in un gioco di parole, al genere musicale che stava emergendo in quel periodo, il reggae. Unico in quei tempi a perme…

Su Radio Il Discobolo canta... Tati Casoni

Immagine
Domani, giovedì 29, alle ore 16:30, speciale su Tati Casoni. 


Biografia (tratta da ildiscobolo.net) Tati Casoni nasce a Milano nel 1921. Per fuggire dal bar gestito dai genitori, inizia ad esibirsi come canzonettista in feste ed intrattenimenti ricreativi nella sua città natale.   La sua carriera professionale comincia nel 1939, con la formazione di un complesso da lei diretto, nel quale lavora come pianista e successivamente come batterista che si esibisce fino al 1942 quando la guerra lo costringe a sciogliersi. In questo periodo la giovane Tati studia canto con un maestro della casa discografica "La Voce del Padrone".


Nel 1944 viene ingaggiata dal maestro Carlo Zeme per un impiego alla radio, dove lavora fino al 1949.   Dal 1947 alla fine della carriera collabora anche con la Radio Televisione Svizzera. Tra il 1949 ed il  1950 prende parte a varie tournèe in  America Latina ed è ospite delle maggiori emittenti radiofoniche, dove esegue i suoi maggiori successi, come Il val…

Un pizzico di magia su Radio Il Discobolo: si parla di Houdini

Immagine
Non solo musica su Radio Il Discobolo, ma cultura a tutto tondo. Domani, giovedì 29, alle ore 11:30 andrà in onda uno speciale Wikiradio Oggi dedicato al Mago Houdini.
Harry Houdini (vero nome Ehric Weisz) nacque a Budapest nel 1874 ed è ricordato ancora oggi, a quasi 90 anni dalla morte, come uno dei più grandi illusionisti ed escapologi della storia, reso celebre dalle sue fughe impossibili. Trasferitosi a soli 4 anni negli Stati Uniti, Houdini divenne a 17 anni un illusionista, ma il successo non arrivò immediatamente: fu l'escapologia a dargli la fama e, nel 1913, divenne legalmente Harry Houdini (in omaggio al mago francese Jean Eugene-Robert Houdin). 
Nei primi anni del secolo Houdini conquistò il pubblico di tutto il mondo liberandosi da catene, corde, lucchetti e, nel 1913, propose il suo trucco più famoso: quello in cui rimaneva sospeso a testa in giù in una vasca piena d'acqua chiusa a chiave. Negli anni Venti svelò alcuni dei suoi trucchi. Rimane tuttavia il fascin…

Tenori e musica napoletana, gli appuntamenti fissi del Discobolo

Immagine
Chi è appassionato di musica e della sua storia, ama con ogni probabilità anche i tenori e la musica napoletana. E Radio Il Discobolo ogni giorno accontenta tutti questi appassionati. Per i mattinieri, ogni mattina alle 7 va in onda "Tenori che passione! Le più belle voci di sempre", mentre chi ama la canzone napoletana si può sintonizzare ogni pomeriggio (sabato escluso) alle 17:45 con la trasmissione "Cantanapoli. I grandi classici e non solo...".


www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Su Radio Il Discobolo oggi canta... Teddy Reno

Immagine
Su Radio Il Discobolo oggi, martedì 27 alle 16:30, speciale "Canta... Teddy Reno": 30 minuti in compagnia delle canzoni di Ferruccio Merk Ricordi (questo il suo vero nome), colui che Vittorio Sgarbi, un po' scherzando un po' no, definisce "un lembo di storia patria".



Teddy Reno è effettivamente un pezzo di storia: cantante, produttore e anche attore (era il famoso studente che studia nel mitico Totò, Peppino e... la malafemmina), ha inciso un disco lo scorso anno (alla tenera età di 88 anni), in occasione del settantennale della sua carriera.


www.teddyreno.com




Le canzoni del 1958... su Radio Il Discobolo

Immagine
Quali canzoni si ascoltavano nel 1958? E quali erano le più famose e ascoltate del mese di ottobre? Su Radio Il Discobolo potete scoprirlo, nel corso del programma "Speciale classifiche. Ottobre 1958", a cura di Guido Racca e Massimo Baldino.

Stasera, 26 ottobre alle 21 e in replica sabato 31 alle 14:30.

Ascoltabile su www.ildiscobolo.net o, per smartphone e altri supporti, su http://178.32.137.180:8544/stream.




Speciale Wikiradio dedicata a Giorgio Gaber

Immagine
Martedì 27 alle ore 14:30 andrà in onda "Speciale Wikiradio". Il protagonista della puntata sarà il "Signor G.", il grande Giorgio Gaber.


Giorgio Gaber: il signor G. e la libertà
La cosa bella, parlando di artisti italiani, è il fatto che possiamo trovare una vasta varietà di personaggi a loro modo unici e speciali. Il genio italico non è acqua, non è un luogo comune, sembra quasi che un filo invisibile leghi le nostre eccellenze dei tempi remoti al tempo attuale. Giorgio Gaberscik, in arte Gaber, è stato uno dei più profondi, incisivi ed originali artisti a 360°. Nessuno come lui ha analizzato, scavato, vivisezionato e messo alla berlina i vizi e le forme mentis dei nostri connazionali. Uno psicanalista lucido ed impietoso, capace di far riflettere mettendo a nudo la realtà, spiattellandola in faccia allo spettatore. Istrionico e coinvolgente, sempre in netto anticipo rispetto ai mutamenti della società civile, mai omologato alle mode del momento. Un’infanzia segna…

Tenco 2015, ultima serata. Il contributo di Freddy Colt

Immagine
Si è conclusa ieri sera la 39° edizione del Tenco 2015, "Tra la Via Aurelia e il West". Molti gli artisti che hanno celebrato Francesco Guccini.
Come nei giorni scorsi, Freddy Colt ci ha inviato la sua cronaca, che ascolterete su RadioIlDiscobolo stasera alle 19 e domani mattina alle 11.

E se siete troppo curiosi per aspettare, al link www.4shared.com e ascoltatela subito!

Grazie a Freddy Colt per i servizi e a Walter Martinelli per il lavoro di montaggio.


Quel giorno, al funerale di Nilla Pizzi... (Un ricordo di Cesare Cavalleri)

Immagine
Il 12 marzo 2011 a Segrate moriva Nilla Pizzi.  Oggi vi proponiamo un articolo che Cesare Cavalleri, socio della nostra Associazione, ha scritto nell'aprile 2011 per il numero 602 della rivista "Studi cattolici".



Eravamo in molti, non moltissimi, il 15 marzo alle 14,45, ai funerali di Nilla Pizzi, nella chiesa di Sant’Eufemia, in corso Italia, a Milano. Giornata grigia, in questa strana primavera che, dopo aver consentito la fioritura dei ciliegi giapponesi simmetricamente disposti sul sagrato, adesso minacciava pioggia.  Ma quegli alberi fioriti erano un implicito omaggio al repertorio della Pizzi, che di Ciliegi rosa, di Larue-Louiguy (1951), aveva fatto un cavallo di battaglia. La sera prima ero andato, alle 18, a rendere omaggio alla camera ardente nella clinica Capitanio, in via Mercalli. Non c’era nessuno, se non la fida assistente della Pizzi, che mi ha spiegato l’inutile intervento chirurgico di tre giorni prima, su una persona che il 16 aprile avrebbe compiuto 92 an…

Gran Galà dedicato a Vittorio Paltrinieri: domenica alle 18 con Simone Climon

Immagine
Care ascoltatrici, cari ascoltatori
siete pronti a una  nuova, entusiasmante settimana con Radio Il Discobolo? Domenica 25 ottobre, alle ore 18, Simone Climon vi aspetta con il suo Gran Galà, dedicato al cantante e musicista Vittorio Paltrinieri, grande amico di Walter Chiari, divenuto famoso negli anni Quaranta. 


Biografia Inizia lo studio del pianoforte all’età di 4 anni…. la musica, come è solito dire, è il suo grande amore!  Un carissimo amico d’infanzia lo accompagnerà in questo intenso periodo: Walter Chiari. Nel ‘46 iscritto a sua insaputa da un amico a un Concorso in Rai vince tra centinaia di partecipanti, e diventa Pianista e Cantante dell’Orchestra del Sciorilli , con il M° Sciorilli inizia la sua carriera discografica incidendo dischi per la FONIT famosa casa discografica milanese, che in quel periodo aveva artisti come il M° Kramer, Natalino Otto, il Quartetto Cetra e molti altri. Dopo pochi mesi, il M° Kramer ha l’occasione di ascoltare le sue registrazioni, ne rimane co…

Premio Tenco 2015, l'incontro tra Francesco Guccini e Freddy Colt

Immagine
Care amiche e cari amici del Discobolo,
vi regaliamo una vera e propria chicca!

Direttamente da Sanremo, il nostro inviato Freddy Colt ha consegnato al maestrone Francesco Guccini la copia della rivista Mellophonium, interamente dedicato a lui.

(Ph Francesco Giorgi) E, a proposito di Tenco, vi aspettiamo alle 19 su Radio Il Discobolo, con la cronaca della seconda serata.
Se volete ascoltarlo subito, ecco il link: www.4shared.com. 
Il montaggio della puntata è a cura di Walter Martinelli.

Ultima serata del "Tenco", Samuele Bersani tra gli ospiti.

Immagine
Ultimo giorno del PremioTenco 2015, a Sanremo. Fra gli altri, stasera si esibirà Samuele Bersani, grande protagonista della musica italiana, assieme a Pacifico.
Su Samuele, che arrivò al successo egli anni Novanta grazie a Lucio Dalla, vi proponiamo un articolo scritto da Fabrizio Bordone.

Samuele Bersani: il cantautor cortese. 



La figura del cantautore si presta facilmente ad etichette, a cliché prestabiliti. Vi troviamo quelli cosiddetti impegnati alla Guccini o alla De Gregori, quelli che diffondono cultura tipo Battiato e Vecchioni, gli esistenzialisti fustigatori di costumi come De André. Ci sono quelli prettamente sentimentali alla Baglioni e poi tutto un universo meno catalogabile, galassie variegate dove ruotano stelle di varia grandezza. Samuele Bersani fa parte di quella schiera cantautoriale che rifugge il successo facile, quegli artisti che privilegiano un’elegante ironia, tutta da cogliere, esternata quasi in punta di piedi. Figlio di una terra festaiola e godereccia come …

Da Sanremo... Freddy Colt racconta la prima serata del Tenco2015.

Immagine
Vi siete persi la cronaca della prima serata del PremioTenco a cura di Freddy Colt direttamente da Sanremo? Non riuscite ad ascoltarla neppure domani alle 11? Nessun problema, la potete ascoltare al seguente link: www.4shared.com. Il montaggio della puntata è a cura di Massimo Baldino e Walter Martinelli.

Una serata ricca di emozioni... buon ascolto!



Premio Tenco, piccola rivoluzione: Vittorio De Scalzi e Mauro Pagani aprono con Auschwitz

Immagine
Piccola "rivoluzione" al Premio Tenco 2015. La rassegna musicale, che di solito si apre con "Lontano, lontano", di Luigi Tenco, ha omaggiato fino in fondo il maestrone Guccini e ieri sera Vittorio de Scalzi ha aperto cantando "Auschwitz", con l'accompagnamento di Mauro Pagani al violino.

Purtroppo di tutto quello che è successo ieri sera abbiamo solo la "cronistoria" via tweet del ClubTenco, perché la manifestazione musicale in tv non passa... Ma presto avremo la cronaca del nostro inviato speciale Freddy Colt e vivremo in parte la magia della serata.

Grandi emozioni, a leggere i commenti di chi ieri sera era all'Ariston, sono arrivate da Roberto Vecchioni ( e non ne dubitavamo, davvero!).

Stasera altri grandi ospiti, tra cui Carmen Consoli.

A più tardi con Freddy Colt e, nel frattempo, godetevi questa "perla" di cui sono protagonisti Guccini e Vecchioni, oltre a Lucio Dalla. :)


In collegamento da Sanremo... Premio Tenco 2015

Immagine
E' già disponibile il primo speciale sul Premio Tenco 2015, che si svolge a Sanremo da oggi a domenica 24.

Potete ascoltare il primo intervento di Freddy Colt all'indirizzo www.4shared.com.

La sigla è curata da Massimo Baldino.

Buon ascolto, vi aspettiamo su Radio Il Discobolo.


Premio Tenco, cambia il palinsesto del Discobolo

Immagine
Care ascoltatrici e cari ascoltatori,

Radio Il Discobolo si attiva per il Premio Tenco. E vi offre ben due collegamenti giornalieri con la città dei fiori, condotti da Freddy Colt.

Vi aspettiamo per la prima trasmissione alle 19 di oggi. 
Domani e domenica, invece, doppio appuntamento: alle 11 e alle 19.

Seguiteci!


Parlano di noi: rassegna stampa. Enzo Giannelli su "Il Discobolo"

Immagine
Riportiamo qui un articolo che il nostro socio e collaboratore Enzo Giannelli dedicò al sito Il Discobolo. Nei prossimi giorni segnaleremo tanti altri articoli che parlano di noi. 
Il Discobolo delle meraviglie, di Enzo Giannelli




Premio Tenco, Roberto Vecchioni tra gli ospiti.Un ritratto del professore...

Immagine
Parte domani il Premio Tenco, quest'anno dedicato al Maestro Francesco Guccini e sul nostro sito, www.ildiscobolo.net, lo seguiremo con delle "finestre" speciali... sarà una sorpresa per tutti voi, continuate a seguirci! Ospite della prima serata del Tenco sarà Roberto Vecchioni: qui di seguito vi proponiamo un bell'articolo su di lui scritto da Fabrizio Bordone, appassionato di musica e redattore del giornale on-line LaSpeziaOggi. 

(Omaggio a Guccini: Vecchioni canta "Incontro")
Letteratura in musica: il professor Roberto Vecchioni
Uno dei motivi principali per i quali gli adolescenti frequentano la scuola malvolentieri è la mancanza di un corpo docente che li stimoli, li coinvolga, li faccia sentire attori protagonisti della propria formazione culturale. Fortunatamente, come in tutte le professioni, ci sono insegnanti che amano il proprio lavoro e che sanno di ricoprire un ruolo delicato, di grande importanza e responsabilità. Uno di questi èRobertoVecchioni

Dal fonografo al microsolco...

Immagine
Anche questa settimana Massimo Baldino ci terrà compagnia con la sua trasmissione "Dal fonografo al microsolco".

Sono in onda, tra gli altri, gli ultimi ritrovamenti a 78 giri di Luana Sacconi, Piero Pasero, Pino Simonetta e Rudy Solinas, restaurati da Walter Martinelli.

Se ve lo siete perso questa sera, potete ascoltare la replica:
- mercoledì 21 alle 10
- giovedì 22 alle 14:30
- venerdì 23 alle 18

Buon ascolto su Radio Il Discobolo!