Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

giovedì 30 marzo 2017

Lutto nel mondo della musica: è morto Fausto Mesolella



Il mondo della musica è in lutto: è morto oggi, 30 marzo, per complicazioni cardiache, Fausto Mesolella, chitarrista, compositore, arrangiatore. Dal 1986 era un componente della band degli Avion Travel. 



Era nato a Caserta, dove è morto, il 17 febbraio 1953.

Suonava la chitarra dall'età di 12 anni. 


Accadde Oggi: nel 1853 nasceva Vincent Van Gogh



Il 30 marzo 1853 nasceva Vincent Van Gogh: il grande pittore olandese morì il 29 luglio 1890, pochi giorni dopo essersi sparato un colpo di pistola. 

Geniale e tanto apprezzato dopo la sua morte quanto ignorato in vita, Van Gogh, sofferente da sempre di disturbi mentali, tra il 1888 e il 1889 realizzò la serie dei Girasoli, tutti olio su tela, dislocati oggi in varie sedi, tra cui il Van Gogh Museum di Amsterdam e la National Gallery di Londra.

Auguri, Vincent!


mercoledì 29 marzo 2017

Marlon Brando e Laura Conti a WikiRadio Oggi



Vi presentiamo i prossimi appuntamenti con la trasmissione "Wikiradio Oggi", in onda ogni giorno alle 11:30.

Giovedì 30 Marlon Brando
Il 27 marzo 1973 l'attore Marlon Brando rifiuta il Premio Oscar come miglior attore per il film "Il Padrino", per protesta contro le discriminazioni nei confronti degli indiani d'America. Al suo posto inviò alla premiazione una nativa americana di nome "Sacheen Littlefeather" per leggere il suo discorso di protesta.


Venerdì 31: Laura Conti
Il 31 marzo 1921 nasce a Udine Laura Conti; è stata partigiana, medico, ambientalista e politica. Viene considerata la madre dell'ecologismo italiano. Muore a Milano il 25 maggio 1993.


Randagio on the air, i prossimi appuntamenti



Continua con successo "Randagio on the air", la trasmissione curata da Luca Fagioli che ci accompagna verso la notte. Vi ricordiamo che va in onda tutti i giorni alle 22:50. 
Luca, oltre a essere un bravissimo interprete, è anche scrittore e ci propone opere sue: è il caso di "Non aver paura", che andrà in onda questa sera, mercoledì 29.

Giovedì 30 ci proporrà una lettura di Cesare Pavese, "Il mare".

Infine, venerdì 31 tornerà al suo amato Charles Bukowski, con la poesia "Gli alieni".

Accadde Oggi: Oscar a Jack Nicholson e Dustin Hoffman



1976: alla 48° edizione degli Oscar per il cinema, c'è il trionfo di "Qualcuno volò sul nido del cuculo". Vincono: il film, il regista Milos Forman, l'attrice Louise Fletcher e l'attore Jack Nicholson.

"Qualcuno volò sul nido del cuculo" è un film del 1975, tratto dall'omonimo romanzo di Ken Kesey, scritto dopo l'esperienza dell'autore nel Veterans Administration Hospital di Palo Alto, California. Racconta i trattamenti inumani a cui venivano sottoposti i pazienti psichiatrici.  


Nel 1989, invece, a trionfare alla 60° edizione degli Oscar, è "Rain Man" di Barry Levinson, con protagonista Dustin Hoffman. 
Accanto a lui, Tom Cruise e Valeria Golino. "Rain Man" affronta il difficile tema dell'autismo e il rapporto tra due fratelli; il mite Raymond, chiuso da sempre nel suo mondo, e il cinico Charlie, interessato solo ai soldi e alla bella vita e che imparerà moltissimo dal fratello. 

Sempre nel 1989 a vincere l'Oscar come miglior attrice fu Jodie Foster, per il film "Sotto scorta".

martedì 28 marzo 2017

Addio a "Fischio": è morto Alessandro Alessandroni



Il 26 marzo è scomparso a Roma il compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore romano Alessandro Alessandroni: aveva compiuto 92 anni da pochi giorni ed era famoso soprattutto per la sua abilità nel fischiare (suoi i celebri fischi dei film western musicati da Ennio Morricone).
Per questo motivo Federico Fellini lo soprannominò "Fischio".



Ma Alessandroni aveva anche una buona voce e all'attività di musicista affiancò anche quella di corista in vari gruppi: I 2 + 2 di Nora Orlandi, che in seguito diventeranno i 4 + 4 di Nora Orlandi e il Quartetto Caravels. 
Nel 1962 fonda "I cantori moderni di Alessandroni", formazione che partecipa alle incisioni di moltissimi dischi per la RCA. 




L'annuncio ufficiale sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/alessandroalessandroniofficial

Simone Calomino e la metacanzone su Radio Il Discobolo


Questa settimana Simone Calomino ci parla di canzoni e... metacanzoni, ossia le canzoni nelle canzoni! 
Tra i brani che ascolteremo, "Natalino studia canto", canzone del 1942 scritta da De Santis e Kramer.

La trasmissione va in onda:

- mercoledì alle 10
- giovedì alle 14:30
- venerdì alle 18
- sabato alle 21

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream

lunedì 27 marzo 2017

Wikiradio Oggi, i prossimi appuntamenti

I prossimi argomenti di Wikiradio Oggi. 
Vi ricordiamo che il programma va in onda tutti i giorni alle 11:30.



Martedì 28: Le mille miglia
La prima mille miglia venne corsa tra il 26 e il 27 marzo 1922. Le auto, per percorrere il tragitto impiegarono circa 22 ore, dalle 8 del mattino alle 6 di quello successivo, correndo su strade non ancora asfaltate. Il successo della gara fu incredibile.


Mercoledì 29. Il naufragio della Kater i Rades.
Si tratta di un sinistro marittimo avvenuto il 28 marzo 1997 a una motovedetta albanese. La nave, carica di circa 120 profughi in fuga dall'Albania in rivolta, fu speronata nel canale d'Otranto dalla corvetta Sibilla della Marina Militare Italiana, che ne contrastava il tentativo di approdo sulla costa italiana. Nel conseguente affondamento morirono 81 persone di cui si riuscì a recuperare il corpo e, si stima, oltre 20 mai ritrovate. I superstiti furono 34.

Fonografo, microsolco e... tanti fiori



La puntata di "Dal fonografo al microsolco" di questa settimana sarà molto fiorita. Per festeggiare la primavera, infatti, Sandro Alba e Massimo Baldino sono andati a cogliere fiori, o meglio, canzoni che parlano di fiori.

Partiremo dal 1939 con Alfredo Clerici e  "Fiorin fiorello" per arrivare  al 1974 con Antonello Venditti in "Campo dei fiori", soffermandoci chiaramente a Sanremo assieme a Nilla Pizzi e all'intramontabile "Grazie dei fiori"... 

Vi aspettiamo:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21

"Orgasmo telematico", il singolo di Max Montanari



Sarà trasmessa nei prossimi giorni, sulle frequenze di Radio Il Discobolo, "Orgasmo telematico", il nuovo singolo di Max Montanari che, dopo 5 anni di silenzio, torna sulla scena (dopo l'abbandono alla sua ex formazione #perikologeneriko) con un nuovo progetto discografico rock, un tour italiano ufficiale nei migliori festival estivi e live club da maggio 2017 e ospitate fisse della carovana italiana del #SanRemoRock&Trendtour2017.



Con la sua ex Band l'artista aveva fatto un tour in italia con #Luciferme e supporto della #lila, aveva suonato da supporter ad artisti come #Negramaro #GiorgioCanali etc... ed era supportato nel proprio sito ufficiale, da Piero Pelù & Art'n roll staff.


domenica 26 marzo 2017

Giacomo Schivo intervista Liliana Ursino



Ospite di questa settimana e della prossima di Giacomo Schivo è Liliana Ursino.

Romana, annunciatrice RAI, vince il concorso nel 1969 e inizia a lavorare l'anno successivo. Dal 1976 presenta il TG in lingua inglese per gli italiani residenti in America, ha lavorato assieme a Ruggero Orlando. 

Il nostro Giacomo ci racconterà sicuramente un sacco di curiosità... non perdete la trasmissione!

- Lunedì 27 marzo e 3 aprile alle 18
- Venerdì 31 marzo e 7 aprile alle 10
- Sabato 1 e 8 aprile alle 14:30


"Piccolo caffè" finisce... in poesia



Chiude questa settimana "Piccolo caffè" e per la puntata finale Enzo Gianelli e Roberto Berlini hanno ideato la formula "un sonetto-una canzone". Cosa ci riserverà la puntata?

Ascolteremo Nilla Pizzi, Natalino Otto, Jula de Palma... e ancora Nroma Bruni, il Trio Lescano... e altro! Non perdetevi la trasmissione.

"Piccolo caffè" va in onda:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream

Federico Fellini a WikiRadio



Lunedì 27 marzo WikiRadio Oggi è dedicata a Federico Fellini.

Il celebre regista riminese vinse il suo ultimo Oscar, quello alla carriera, il 29 marzo 1993; a consegnare la statuetta, Sophia Loren e Marcello Mastroianni.
La premiazione passerà alla storia per la frase che il regista rivolse alla moglie, Giulietta Masina: "Giulietta, stop crying". 
Fellini muore nel novembre dello stesso anno, la moglie nel marzo dell'anno successivo.



Randagio on the air: L'immenso secondo Sandra Alba e altre storie...


La nuova settimana di "Randagio on the air", la trasmissione curata da Luca Fagioli che ci accompagna verso la notte con una poesia, partirà con un componimento di un altro amico di "Radio Il Discobolo": Sandro Alba che nei versi esprime la sua idea di "immenso". Andrà in onda domenica sera.

Lunedì 27 Fagioli ci leggerà "Il serpente e la lucciola", favola buddista che racconta di un serpente intenzionato a mangiare una lucciola... ma non vi diciamo perché... diciamo solo che ha una profonda morale.

Martedì 28, infine, il nostro Luca tornerà al classico con un sonetto del bardo, William Shakespeare.

Vi ricordiamo che "Randagio on the air" va in onda ogni sera alle 22:50 su Radio Il Discobolo.

Incontro con Cristiano Angelini



Ho da poco incontrato Cristiano Angelini, cantautore spezzino, vincitore del Premio Tenco 2011 (migliore opera prima).

Angelini vive ormai da anni a Genova, ma si sente ancora profondamente spezzino e nella sua città di nascita torna spesso, anche perché il padre, Giorgio, ha un ristorante a Fezzano, un locale a due passi dal mare che Cristiano, assieme alla collega e compagna Chiara Jerì, vuole trasformare in un vero e proprio punto d'incontro musicale, dove mangiare e ascoltare concerti. 

Cristiano Angelini ci ha parlato del suo ultimo lavoro, "Colui che si cerca nel legno", album che è ancora in registrazione, ma che il cantautore sta già presentando in vari concerti. Ci racconta anche il perché del titolo "curioso": "Colui che si cerca nel legno è una sorta di traduzione del mio nome letto al contrario, inilenga onaitsirc, un gioco di parole. Dà il titolo all'unica canzone realmente autobiografica dell'album"

Anche il precedente album, "L'ombra della mosca", era nato on the road, anzi, sul palco, prima di essere inciso. "Così", racconta Cristiano, "si crea già il legame con in musicisti". Una volta inciso, il disco fu mandato alle selezioni del Premio Tenco. "Non ci credevo, quando mi annunciarono che ero tra i finalisti. E, quando ho saputo della vittoria, sono stato zitto per un bel po', al telefono, finché dall'altra parte non mi hanno chiesto se fossi felice. Ero senza parole". 
E la serata finale, chiediamo, come è andata? "Benissimo, ho cantato senza quasi rendermi conto di cosa stesse succedendo, senza paura, solo con l'emozione del momento. L'agitazione, quella vera, è venuta dopo. Ho iniziato a tremare, rendendomi conto solo in quel momento di cosa fosse successo".



"E a Sanremo andresti?" chiedo. 
"Con una canzone mia, sì. Ma le mie non le vogliono" ride "non scriverei mai una canzone solo per il Festival, uno di quei brani sanremesi che non mi rappresentano. Non è il mio obiettivo, l'Ariston, ma non per snobismo. Penso che una volta fosse veramente il festival della canzone, poi è diventato quello dei cantanti, ma ora è solo quello dei conduttori. Comunque se volessero una mia canzone, ci andrei."

Angelini non è solo cantautore, ma anche interprete di altri autori. Gli chiediamo se ce n'è uno che preferisce, a cui si sente più legato. "Fabrizio de André è il mio mito, il numero uno. Inarrivabile, perfetto, non sbagliava una canzone. Più nelle mie corde, però, c'è Ivano Fossati: bravo, non perfetto. Aveva altissimi e non dico bassi, ma un po' meno alti. E poi c'è il mio concittadino, Franco Fanigliulo, di cui ho inciso "La libertè" e a cui sono legatissimo". Un cantautore troppo spesso dimenticato o sottovalutato.



Cristiano spende parole d'elogio anche per molti colleghi, a differenza di molti cantautori che affermano di "non ascoltare nessuno". Ne nomina uno, in particolare: il genovese Max Manfredi. "Non dico nulla di nuovo, se dico che è bravo. Lo disse anche Faber, che era il più bravo di tutti". 

Un'ultima domanda, sul nuovo album di Chiara Jerì, "Storie di Nanda", a cui lui ha partecipato. "Partecipo con un brano mio e poi con alcune musiche: è un album che mi piace molto e che vedo nascere giorno per giorno"

(Claudia Bertanza)

sabato 25 marzo 2017

Accadde Oggi: Audrey Hepburn miglior attrice per "Vacanze romane"



Il 25 marzo 1954 Audrey Hepburn vinceva il Premio Oscar come miglior attrice protagonista per "Vacanze romane"; il film di William Wyler, in cui la splendida Audrey recita accanto a Gregory Peck, era uscito l'anno prima.

Racconta la storia della giovane principessa Anna che, vagabondando per Roma, conosce il giornalista Joe: una sorta di "Cenerentola" al contrario. 
Celebre la scena della passeggiata in Vespa per le vie della città. 




Varietà Varietà, da Monica Vitti a Luca Barbarossa



Monica Vitti, Ugo Tognazzi, Raimondo Vianello, Paolo Panelli, Peppino De Filippo, I Matia Bazar, Renzo Arbore, Luca Barbarossa, Gianni Morandi, con le orchestre dirette dai maestri Pippo Barzizza e Marcello de Martino sono i protagonisti della puntata di "Varietà Varietà" che andrà in onda domenica alle 10 e sabato alle 18. 




La grande prosa: "Uno sguardo dal ponte"



Domenica e lunedì alle 21, per il grande teatro in radio, andrà in onda "Uno sguardo dal ponte" di Arthur Miller.

Dramma teatrale del 1955, nel 1962 è diventato un film diretto da Sidney Lumet, con Raf Vallone (che vinse un David di Donatello) e Jean Sorel. 
La versione che vi proponiamo è del 1981 ed è interpretata da Gastone Moschin e Rodolfo Bianchi. 

venerdì 24 marzo 2017

Nuova settimana, chiude "Piccolo caffè".



La prossima settimana, dal 25 marzo al 1° aprile, chiuderà il "Piccolo caffè" e per l'occasione Enzo Giannelli ha ideato, coadiuvato da Roberto Berlini, una puntata all'insegna della poesia, abbinando canzoni e sonetti... il risultato sarà sicuramente ottimo!

Per "Un secolo fa" ascolteremo un'intervista a Lando Buzzanca; Giacomo Schivo incontrerà Liliana Ursino, mentre Sandro Alba e Massimo Baldino ci faranno ascoltare un "Fonografo" primaverile. 
Non mancheranno ovviamente gli appuntamenti quotidiani con WikiRadio Oggi che avrà, tra i protagonisti, Federico Fellini e la rivista Linus.
"Randagio on the air" continuerà ad accompagnarci verso la notte e, questa settimana, Luca Fagioli ci regalerà anche una poesia del nostro Sandro Alba.

Insomma, una settimana tutta da ascoltare e da... leggere sul nostro blog!



Cinema,l'addio a Thomas Milian

Lutto nel mondo del cinema: è scomparso ieri, 23 marzo, l'attore cubano Tomás Quintín Rodríguez Milián. 
Aveva compiuto da poco 84 anni. 

Naturalizzato italiano nel 1969, è stato anche sceneggiatore e cantante: in Italia ha interpretato soprattutto film polizieschi a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta. Doppiato dal celebre Ferruccio Amendola, è noto principalmente per due ruoli:quello del maresciallo Giraldi e quello del ladruncolo "Er monnezza".
Ha lavorato anche con Pier Paolo Pasolini, Luchino Visconti, Alberto Lattuada, recitando al fianco di Claudia Cardinale e Nino Castelnuovo.



giovedì 23 marzo 2017

Lutto in tv, è morto Cino Tortorella



Mago Zurlì se n'è andato: Felice -Cino- Tortorella è morto nella giornata di oggi, 23 marzo, a Milano. Aveva 89 anni: a giugno ne avrebbe compiuti 90.

Conduttore e autore televisivo, è noto soprattutto per aver ideato e condotto "Lo Zecchino d'oro" dal 1959 al 2008 (fino al 1972 nei panni di Mago Zurlì). 
Ma Tortorella, che è stato anche regista, ha ideato e condotto molti altri programmi, lavorando (tra i tanti) con Enzo Tortora e Ric e Gian.
Ha pubblicato diversi libri di fiabe e collaborato con importanti settimanali per ragazzi (come Il Corriere dei Piccoli e Topolino).

Rivendica due primati; infatti è stato il primo, nel 1959 con "Cuochi Fatui", a parlare di enogastronomia in TV; nonché il presentatore televisivo che ha condotto la stessa trasmissione per l'arco di tempo più lungo.



Wikiradio Oggi, i prossimi appuntamenti



Prossimi appuntamenti con WikiRadio Oggi.

Venerdì 24: Silvio Pellico.
Il celebre scrittore e patriota italiano venne incarcerato allo Spielberg nella notte tra il 25 e il 26 marzo del 1822. La prigionia durerà fino al 1830 ed è raccontata nell'opera"Le mie prigioni". Pellico, nato nel 1789, morì nel 1854. 

Sabato 25: La dittatura argentina.
La dittatura si insediò in Argentina dopo il colpo di Stato del 24 marzo 1976, che destituì il governo democraticamente eletto di Peròn. Al potere salì Jorge Rafael Videla che governò fino al 1981. 

Domenica 26: Guglielmo Marconi.
Nato nel 1837 e morto nel 1937, Marconi è stato un inventore, fisico, imprenditore e uomo politico; vinse (da autodidatta) il Nobel per la Fisica nel 1909. Iniziò i suoi esperimenti, ventenne, con il maggiordomo Mignani.
A lui si deve lo sviluppo di un efficace sistema di comunicazione con telegrafia senza fili via onde radio o radiotelegrafo che ottenne notevole diffusione, la cui evoluzione portò allo sviluppo dei moderni sistemi e metodi di radiocomunicazione, la televisione e in generale tutti i sistemi che utilizzano le comunicazioni senza fili.

WikiRadio Oggi va in onda ogni giorno alle 11:30

martedì 21 marzo 2017

In viaggio tra le isolette... con Simone Calomino



"Isolette d'ogni dove" è l'argomento della nuova puntata della trasmissione "La voce del padrone", condotta da Simone Calomino.

Chissà in quali angoli sperduti di oceano ci porterà Simone!!!
Siete pronti a viaggiare?

La partenza è fissata per:

- mercoledì alle 10
- giovedì alle 14:30
- venerdì alle 18
- sabato alle 21



Il Vittoriano e il gioco del Risiko a WikiRadio Oggi



I prossimi appuntamenti con Wikiradio Oggi in onda tutti i giorni alle 11:30.

- Mercoledì 22: Il Vittoriano.
Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, meglio conosciuto con il nome di Vittoriano o Altare della Patria in latino Ara Patriæ, è situato a Roma, sul Campidoglio; è un'opera dell'architetto Giuseppe Sacconi. Da quando, nel 1921, accolse le spoglie del Milite Ignoto, il monumento assunse una nuova valenza simbolica, e quello che era stato pensato inizialmente come monumento dinastico, divenne definitivamente una celebrazione dell'Italia unita e della sua libertà.

- Giovedì 23: Il Risiko.
Il 23 marzo 1954 Albert-Emmanuel Lamorisse deposita in Francia il brevetto per il gioco La Conquête du Monde, divenuto celebre come Risiko! 

Di El_passs - Opera propria, Pubblico dominio

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream

Fabio Testi a "Un secolo fa..."



L'intervista "vintage" di questa settimana vede come protagonista Fabio Testi, il celebre attore nato a Peschiera del Garda il 2 agosto 1941. 

Attore di cinema e televisione, ha partecipato, nel 2003, al reality "L'isola dei famosi". 
Ha iniziato a lavorare nel cinema alla fine degli anni Sessanta ed è stato diretto, tra gli altri, da Sergio Leone. Il film che gli ha dato la notorietà è "Il giardino dei Finzi-Contini", di Vittorio De Sica, del 1970.


L'intervista andrà in onda:

- martedì alle 18
- giovedì alle 10
- venerdì alle 14:30

lunedì 20 marzo 2017

Sandro Alba e Massimo Baldino celebrano i papà



La puntata di questa settimana di "Dal fonografo al microsolco" è dedicata al papà.

Sandro Alba e Massimo Baldino viaggiano come sempre nel tempo e ci propongono alcune canzoni dedicate al padre e ai rapporti con i figli.
A tal proposito, ascolteremo una bella canzone di Grazia di Michele, "Io e mio padre", brano che la cantautrice romana portò al Festival di Sanremo del 1990 e che arrivò quarto (in realtà quell'anno si stabilirono solo i primi tre classificati). 


Altro brano dedicato al rapporto con il padre, in questo caso interpretato da un figlio, è "L'uomo che si gioca il cielo a dadi" di Roberto Vecchioni.
Anche questa canzone partecipò a un Festival di Sanremo: era il 1973 e arrivò settima.

La trasmissione andrà in onda:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21

"Alcatraz" a WikiRadio Oggi



Il 21 marzo 1963 venne chiusa una delle prigioni più famose della storia, un carcere di massima sicurezza da cui sembrava impossibile fuggire: Alcatraz. 
Costruita nel 1853, divenne prigione nel 1934. Durante quegli anni i tentativi di evasione furono 26 (36 detenuti in totale).

Ne parlerà WikiRadio Oggi di martedì 21, in onda come sempre alle 11:30.

Alcatraz ha ispirato diversi film, di cui il più famoso è "Fuga da Alcatraz", del 1979, con Clint Eastwood e diretto da Don Siegel.
Nel 2012 vi è stata ambientata anche una serie tv e, negli anni, anche molti videogiochi.
Ad Alcatraz è ispirata anche la prigione dei maghi nella saga di Harry Potter, Azkaban.


domenica 19 marzo 2017

Giacomo Schivo porta "La Clessidra" nel "Salotto della Lia"



"La clessidra" di questa settimana avrà un ospite d'eccezione, molto gradito... una voce nota a voi ascoltatori di "Radio Il Discobolo".

Giacomo Schivo, infatti, intervisterà Lucio Caratozzolo alias Sandro Alba, che ci parlerà del suo ultimo romanzo "Il salotto della Lia", storia d'amore e di speranza ambientata nella Spezia in guerra. 

Come acquistare il libro: www.delbucchia.it



Giacomo e Lucio vi aspettano:

- lunedì alle 18
- venerdì alle 10
- sabato alle 14:30


Ilaria Alpi a WikiRadio Oggi



Lunedì 20 a WikiRadio Oggi si parla di Ilaria Alpi, giornalista Rai uccisa a Mogadiscio il 20 marzo 1994. 
Ilaria, nata a Roma il 24 maggio 1961, si trovava in Somalia assieme all'operatore Miran Hrovatin, per seguire la guerra civile. Ilaria e Miran avevano però scoperto di più e stavano indagando su un traffico di armi e rifiuti che coinvolgeva, con ogni probabilità, anche le istituzioni italiane e l’esercito. Pochi mesi prima (a novembre del 1993) era stato ucciso, sempre in Somalia, Vincenzo Li Causi, sottufficiale del SISMI, informatore della stessa Alpi sul traffico illecito di scorie tossiche nel paese africano.

Era domenica: la giornalista e l’operatore stavano andando verso l’albergo a bordo di una Toyota, con l’autista e la guardia del corpo, ma lì vicino trovarono un commando di almeno sette persone, armate di kalashnikov, che fecero fuoco. Un proiettile colpì alla tempia Ilaria, una vera e propria raffica investì Miran. Nemmeno un colpo per autista e guardia del corpo, e ciò avvalora la tesi dell’esecuzione mirata. Una beffa del destino, perché solo 24 ore dopo Ilaria sarebbe rientrata in Italia. I genitori e gli amici hanno potuto solo piangerne la morte. Alla coraggiosa e sfortunata giornalista dal 1995 è intitolato un Premio, assegnato alle migliori inchieste televisive italiane dedicate ai temi della pace e della solidarietà.

Su questo duplice omicidio per anni è calato uno spesso velo di omertà, ma negli ultimi anni il fascicolo è stato desecretato e messo on line (www.camera.it). Non è ancora stata fatta chiarezza. I nomi di Ilaria e Miran vengono letti ogni anno nel corso della Giornata contro le mafie di Libera. I due giornalisti, quindi, sono ufficialmente riconosciuti come vittime di mafia. 

Proprio qualche giorno fa Luciana, madre di Ilaria (che nel 2010 è rimasta vedova) ha dichiarato: "Mi arrendo. Basta iniziative." denunciando la lentezza della Giustizia e la non volontà di fare chiarezza. 

(Claudia Bertanza)

Piccolo caffè... Giannelli e Berlini con il Quartetto Funaro



Si avvia alla conclusione la stagione di "Piccolo caffè": la penultima puntata è interamente dedicata al Quartetto Jazz Funaro.

Il gruppo, fondato nel 1937 da Giuseppe Funaro, Nazzareno Raineri, Luigi Gozzi e da un fisarmonicista identificato dal solo cognome Rossi, ebbe vita molto breve, anche a causa delle leggi razziali che impedivano agli ebrei (come Funaro)di esibirsi; inoltre le orchestre jazz, ai tempi del fascismo, subivano pesanti discriminazioni.
Nonostante il quartetto sia letteralmente sparito dai cataloghi nel 1939, continuò fino al 1941 a esibirsi, quindi si sciolse e i quattro componenti proseguirono la carriera da solisti. Funaro venne catturato e deportato ad Auschwitz, dove morì nel 1945. Gli altri non ebbero più successo. 

Tra le canzoni che ascolteremo, "Girotondo della musica", "I tre porcellini" e "Mickey Mouse".

La trasmissione andrà in onda: 

- lunedì alle 10
- martedì alle 14:30
- mercoledì alle 18
- giovedì alle 21




La grande prosa: "Morti senza tomba" di Jean Paul Sartre



Domenica e lunedì ritorna l'appuntamento con la grande prosa.
Questa settimana trasmetteremo "Morti senza tomba" un'opera teatrale del 1946 di Jean Paul Sartre. 

La prima assoluta fu l'8 novembre 1946 al Thèatre Antoine di Parigi.

L'opera è ambientata durante la II Guerra Mondiale e i protagonisti sono cinque partigiani che vengono catturati e rinchiusi in una soffitta; a uno a uno, poi, vengono interrogati e torturati. Il dramma affronta alcune tematiche tipiche di Sartre, quali il rapporto con la morte, l'arbitrarietà e l'assurdità del reale, la scelta e la libertà.

La rappresentazione che abbiamo scelto per voi risale al 1971 ed è interpretata da Roberto Herlitzka e Gianni Santuccio.

Vi aspettiamo domenica 19 e lunedì 20 alle ore 21.


sabato 18 marzo 2017

Napoli Teatro Festival Italia 2017, laboratorio con Tomi Janežič



NAPOLI- La Fondazione Campania dei Festival, in occasione della X edizione del Napoli Teatro Festival Italia 2017 che si terrà a Napoli, dal 5 giugno 2017 al 10 luglio 2017 per la direzione artistica di Ruggero Cappuccio pone una grande attenzione alle attività laboratoriali sull’arte scenica mettendo in relazione maestri del teatro e giovani talenti per generare un corto circuito produttivo tra saperi provenienti da mondi diversi.
Tra i laboratori da segnalare quello di Tomi Janežič al Teatro Sannazaro dal 19 al 25 giugno
Sarà possibile inviare la propria candidatura per l’ammissione al laboratorio
Principles in acting” a cura di Tomi Janežič dal 15 marzo al 28 aprile.

Il workshop tenuto da Tomi Janežič si basa sulla tecnica dello psicodramma quale piattaforma per le diverse tecniche creative dell’attore (e i diversi princìpi sui quali si basano). Nel workshop i partecipanti selezionati, potranno esplorare le proprie specificità e potenzialità nei/dei processi creativi. Dall’altra parte il workshop esplora l’applicazione di tecniche psico-drammatiche al lavoro sul testo e sul personaggio teatrale. Si porrà l’accento sull’uso dello psicodramma quale strumento per superare le barriere personali e relazionali, e le resistenze che si possono presentare quando ci confrontiamo con compiti creativi e quando esploriamo i principi basilari della recitazione in diversi sistemi recitativi che sono percepiti come opposti; il focus si basa su esempi tratti dai metodo di Strasberg e da Cechov, introducendo l’applicazione delle tecniche dello psicodramma al processo creativo della recitazione (uso creativo della teoria del ruolo, analisi attiva e creativa per esplorare la vita di un personaggio, le sue relazioni, le situazioni gli eventi, le circostanze date). Il laboratorio a titolo gratuito, sarà svolto in lingua italiana e sarà aperto ad un numero massimo di 20 partecipanti.

AL link il modulo per l’ammissione

Varietà Varietà, la nuova scaletta



Domenica alle 10 e, in replica, sabato alle 18, va in onda "Varietà Varietà".

Ecco cosa ascolteremo questa settimana:Gigi Proietti, Renato Rascel, Delia Scala, Gino Bramieri, Raimondo Vianello, Aldo Fabrizi, Nino Taranto, Sandra Mondaini; Neil Diamond, Umberto Tozzi, Alice e Hellen Kessler, Caterina Valente, Julio Iglesias e le orchestre dirette dai maestri Pippo Barzizza, Marcello de Martino e Bruno Canfora.