Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

"Sotto a chi legge", la scheda.

Immagine
"Sotto a chi legge" è la nostra trasmissione che parla di libri. Autori famosi o emergenti, libri contemporanei, voci del nostro staff o contributi esterni: "Sotto a chi legge" è tutto questo. Una trasmissione che è una pillola di cultura, pochi minuti per potersi innamorare di un libro. 
La trasmissione va in onda:
- martedì alle 9:30 - mercoledì alle 20
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

"Tra note e parole", scheda.

Immagine
"Tra note e parole" è una trasmissione che racconta vita e carriera dei grandi protagonisti della musica italiana di tutti i tempi, a volte esaminando gli artisti in linea generale, a volte concentrandosi su particolari aspetti. 
Va in onda:
- lunedì alle 20 - sabato alle 9:30

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream

Sotto a chi legge: "La notte di San Lorenzo"

Immagine
"La notte di San Lorenzo", di Danilo Balestra, è il libro recensito questa settimana nella trasmissione "Sotto a chi legge". 
Agosto 1990, un terribile incidente causa contemporaneamente la morte di due persone e la fine di un'amicizia solo in apparenza incrollabile. Febbraio 2005, Sonia Maestri, giornalista caparbia e tenace, dopo quindici anni di assenza fa ritorno alla sua città natale, Imperia, dove già dal primo giorno si imbatte in un serial killer che semina morte tra gli amici della sua giovinezza.
La trasmissione va in onda:
- martedì alle 9:30 - mercoledì alle 20
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Leonardo da Vinci alle Scuderie del Quirinale

Immagine
Le Scuderie del Quirinale, in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e insieme alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana, dedicano una mostra, dal 13 marzo al 30 giugno, al celebre umanista indagando la fitta trama di relazioni culturali che pervade l’ingegneria, la tecnica, l’arte e il pensiero tra Quattro e Cinquecento. Dalla formazione toscana, al soggiorno milanese, fino al tardo periodo romano, la mostra ripercorre il pensiero di Leonardo tracciando le connessioni culturali con i suoi contemporanei, per offrire una visione finalmente ampia di questa grande figura, spesso presentata come genio isolato.
Le sezioni della mostra esploreranno i grandi temi affrontati da Leonardo sul versante del pensiero tecnico e umanistico: lo sviluppo di macchine per i grandi cantieri di costruzione, l’utilizzo del disegno e della prospettiva come strumenti di conoscenza e rappresentazione, l’arte della guerra …

Tra note e parole: Elena Beltrami

Immagine
La nuova puntata di "Tra note e parole" vede come protagonista la cantante torinese Elena Beltrami. Ammessa al coro di Voci bianche dell'Eiar a soli 9 anni, diverrà famosa alla fine degli anni Quaranta con l'Orchestra del Maestro Pippo Barzizza. La sua carriera, però, fu di breve durata poiché, nel 1956, dopo il matrimonio. 
La trasmissione va in onda:
- lunedì alle 20 - sabato alle 9:30

www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Il genio di Leonardo arriva nei cinema

Immagine
"Leonardo- Cinquecento" è un film- documentario di Francesco Invernizzi che celebra il genio di Leonardo da Vinci a 500 anni dalla sua morte, avvenuta il 2 maggio 1519. Prodotto da Magnitude, arriva nei cinema per alcune proiezioni straordinarie per soli tre giorni, dal 18 al 20 febbraio.
L'elenco delle sale: www.magnitudo.film

Riccardo Sinigallia ospite di "Tv7" dopo la vittoria al Top2018

Immagine
Domani, venerdì 15 febbraio, “Tv7”, lo storico settimanale del Tg1, alle ore 23.55 dedicherà un ampio servizio a Riccardo Sinigallia per la vittoria con il suo album “Ciao cuore” del Top2018. Il servizio è a cura di Cinzia Fiorato.
Il “Top 2018” è il referendum sui migliori album italiani del 2018 promosso dal “Forum del giornalismo musicale”, che si svolge da tre anni al Mei di Faenza, e dall’Agimp (la neonata Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari) con il coordinamento di Enrico Deregibus.
Per i 120 giornalisti votanti è stato appunto “Ciao cuore” di Riccardo Sinigallia il miglior disco del 2018, mentre Giuseppe Anastasi con "Canzoni ravvicinate del vecchio tipo" ha prevalso invece nella categoria riservata alle opere prime. Fra i molti giurati ci sono giornalisti di ogni provenienza ed età, da quelli delle grandi testate cartacee alle webzine, dalle tv alle radio. Un così ampio e rappresentativo ventaglio di votanti ha perm…

Sotto a chi legge: Il salotto della Lia

Immagine
Il romanzo recensito questa settimana nella trasmissione "Sotto a chi legge" è "Il salotto della Lia", di Lucio Caratozzolo.  La recensione è a cura di Claudia Bertanza.
La trasmissione va in onda:
- martedì alle 9:30 - mercoledì alle 20
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

Tra note e parole: Claudio Villa

Immagine
"Tra note e parole" di questa settimana rende omaggio al "reuccio" Claudio Villa a 32 anni dalla morte, avvenuta il 7 febbraio del 1987 a Padova, poche settimane dopo aver avuto un attacco di cuore. Suo malgrado, Villa ebbe una morte "mediatica". Infatti l'annuncio fu dato da Pippo Baudo in diretta al Festival di Sanremo.
La trasmissione va in onda:

- lunedì alle 20
- sabato alle 9:30

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream



A Sanremo trionfa la musica indipendente con Motta e Nada

Immagine
Sanremo 2019: è la scena indipendente a conquistare il palco del Festival, il miglior duetto è quello di Motta con Nada, già premiati al MEI di Faenza come migliori artisti indipendenti nel rispettivamente nel 2016 e nel 2004. Festeggeremo le 25 edizioni del MEI il primo week end di ottobre a Faenza. 
Sono Motta e Nada ad aggiudicarsi il premio al Miglior Duetto del Festival di Sanremo, con il brano Dov’è l’Italia. Il riconoscimento è stato assegnato dalla Giuria presieduta da Mauro Pagani, tra i 24 artisti che hanno interpretato il brano in gara con amici e ospiti fino ad arrivare a ben 56 artisti presenti sul palco dell'Ariston. 
E' la scena indipendente italiana così a conquistare il palco del Festival di Sanremo: Motta infatti e' stato votato dalla giuria dei giornalisti indipendenti del MEI - Meeting delle Etichette Indipendenti come miglior artista indipendente dell'anno nel 2016 subito all'esordio all'uscita del suo primo sorprendente album "La fine d…

Bungaro da Sanremo ad Aversa per Bianca d'Aponte.

Immagine
Sono aperte le iscrizioni alla 15a edizione del Premio Bianca d'Aponte, l'unico concorso in Italia riservato a cantautrici e ormai considerato come uno dei palchi più prestigiosi in Italia per la canzone di qualità. 
Le finali, con la direzione artistica di Ferruccio Spinetti, sono in programma il 25 e 26 ottobre ad Aversa, ma l’associazione Bianca d’Aponte, organizzatrice del Premio, durante l’anno come sempre allestisce vari altri appuntamenti. Il prossimo, previsto per il 16 febbraio, sarà di particolare importanza, perché realizzato in occasione del compleanno di Bianca d’Aponte, la cantautrice scomparsa prematuramente nel 2003. 
Alle 20.30 a salire sul palco dell’Auditorium di Aversa a lei intitolato (in via Nobel 2) sarà Bungaro, autore e cantautore molto apprezzato, ospite fra l’altro di Francesco Renga nella serata dei duetti a Sanremo. Da vari anni legato al Premio d’Aponte, il 16 febbraio proporrà fra l’altro il suo ultimo progetto “Maredentro Live”, un album che ra…

In vendita "Io sono il vento", interpretata da Marco Vratogna.

Immagine
È uscito oggi “Io sono il vento“, il nuovo singolo del baritono spezzino Marco Vratogna, rilettura del celebre brano di Arturo Testa, baritono italiano famoso soprattutto negli anni Cinquanta. Arturo Testa è stata la prima voce lirica prestata alla musica leggera e con “Io sono il vento” si classificò secondo al Festival di Sanremo del 1959. Si tratta del primo passo di un progetto più ampio al quale il baritono spezzino sta lavorando.
Il singolo è acquistabile qui: www.qobuz.com
Foto copertina: Paola Settimini e Hans Burger.

"Indietro non si torna" di Shulem Deen

Immagine
Da giovedì 7 febbraio in libreria e in ebook esce "Indietro non si torna", di Shulem Deen
“Una riflessione densa di emozione, ma non priva di humour, sull’identità e le scelte dolorose che comporta la conquista della propria libertà.”  Le Monde 
“Il racconto più lirico, più minuzioso e più spirituale mai scritto da un disertore.”  The New Yorker 
Il libro. Membro degli Skver, una delle sette chassidiche più radicali degli Stati Uniti, Shulem cresce alle porte di New York studiando il Talmud e la Torah e seguendo minuziosamente la “Legge”.  “Costretto” a diciotto anni a un matrimonio combinato, a trenta si ritrova con cinque figli e la strada segnata. Ma mentre conduce un’esistenza ligia ai precetti e chiusa a qualunque domanda, dentro di lui ferve un’inquietudine che non trova risposta.  Un giorno trasgredisce alle regole e accende la radio. È una trasgressione modesta, che però apre a ben altri cambiamenti. Dalla radio alla biblioteca e infine a internet il passo è breve. L’u…

Per i giornalisti "Ciao cuore" di Riccardo Sinigallia è il miglior disco del 2018

Immagine
È “Ciao cuore” di Riccardo Sinigallia il miglior disco del 2018 per i 120 giornalisti che hanno votato per il “Top 2018”, il referendum sui migliori album italiani del 2018 promosso dal “Forum del giornalismo musicale” (che si svolge da tre anni al Mei di Faenza) e dall’Agimp (la neonata Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari) con la direzione di Enrico Deregibus.


Giuseppe Anastasi con "Canzoni ravvicinate del vecchio tipo" ha prevalso invece nella categoria riservata alle opere prime.

Mentre il mondo musicale attende il Festival di Sanremo, il Forum ha voluto per il secondo anno cercare le migliori produzioni che la musica italiana ha pubblicato nell’anno da poco trascorso. Fra i molti giurati ci sono giornalisti di ogni provenienza ed età, da quelli delle grandi testate cartacee alle webzine, dalle tv alle radio. Un così ampio e rappresentativo ventaglio di votanti ha permesso di avere un quadro attendibile delle preferenze de…

Sotto a chi legge: "Adua", di Igiaba Scego

Immagine
Adua è oggi una donna matura e vive a Roma da quando ha diciotto anni. È una vecchia Lira, così i nuovi immigrati chiamano le donne giunte nel nostro paese durante la prima ondata di immigrazione negli anni settanta. Ha da poco sposato un giovane Titanic, un immigrato sbarcato a Lampedusa, e medita di tornare in Somalia dopo la fine della guerra civile. Ormai sola (la sua amica Lul è già rientrata in patria e il giovane marito è interessato più a Facebook che a lei), Adua si confida con la statua dell'elefante che sorregge l'obelisco in piazza Santa Maria sopra Minerva. Piano piano gli racconta la sua storia: suo padre Zoppe, ultimo discendente di una famiglia di indovini, lavorava come interprete durante il regime e negli anni trenta baratterà involontariamente la sua libertà con la libertà del suo popolo. Adua, fuggita dai rigori paterni e dalla dittatura comunista, approda a Roma inseguendo il miraggio del cinema. Purtroppo l'unico film da lei interpretato, un porno sof…

Luca Morelli, Online il video di "Endless Sunset"

Immagine
È uscito venerdì 1 febbraio, il video di “Endless Sunset”, il terzo brano estratto da “The Awakening” l’album di esordio del pianista e compositore Luca Morelli (Ala Bianca-distr. Warner).
Nel video di “Endless Sunset”, per regia di Roberto Prosdocimo, Luca Morelli ripercorre a ritroso la sua quotidianità, sfiorandone i dettagli dall’alba al tramonto. La sua musica si sofferma come d’incanto a voler quasi fermare il tempo, per poter ammirare e vivere fino in fondo il tramonto e l’insieme delle emozioni che con esso filtrano attraverso la luce.
«Ho pensato al tramonto, all’istante in cui il sole raggiunge l’orizzonte per svanire rapidamente, ho pensato al fatto che vorremmo che il sole in quel momento si fermasse, così grande, così lucente e dai colori misti – racconta Luca Morelli - Ma proprio la consapevolezza che scomparirà in pochi istanti ci fa rimanere ad ammirarlo. La luce del sole è di per se accecante e paradossalmente nel momento in cui lentamente si dissolve dietro l’orizzo…

Tra note e parole: Fred Buscaglione

Immagine
Alcool, donne e sigarette, aria da duro, nessuno spazio al romanticismo: questo era Fred Buscaglione, vera e propria innovazione musicale degli anni Cinquanta. Ne ripercorrerà la carriera la trasmissione "Tra note e parole", in onda:
- lunedì alle 20 - sabato alle 9:30.
www.ildiscobolo.net http://178.32.137.180:8555/stream

A Flavio Giurato il nono "Premio Giorgio Lo Cascio"

Immagine
Manca poco alla premiazione di Flavio Giurato in qualità di vincitore del nono "Premio Giorgio Lo Cascio", il riconoscimento riservato a cantautori di particolare valore dalla carriera consolidata e fuori dai circuiti mainstream.
La premiazione avverrà durante un concerto di Giurato in programma il 15 febbraio al teatro della Villa della Fraternità di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio (Catanzaro) alle ore 18.30. Ingresso gratuito.
Il Premio, nato nel 2005 a Sant’Andrea e diretto da Enrico Deregibus, intende ricordare Giorgio Lo Cascio, storico cantautore romano scomparso nel 2001. Con lui Francesco De Gregori all'inizio della carriera aveva formato il duo “Francesco e Giorgio” e successivamente, anche con Antonello Venditti e Ernesto Bassignano,“I giovani del Folk” (i “quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulle spalle” di “Notte prima degli esami” di Venditti).
Flavio Giurato è, come recita la sua scheda biografica, “il segreto meglio custodito della musica ita…