Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

lunedì 28 novembre 2016

A 5 anni dalla morte, WikiRadio ricorda Mario Monicelli

Il 29 novembre 2010 ci lasciava un vero e proprio simbolo del cinema italiano: il regista, scrittore e sceneggiatore Mario Monicelli. 



Novantacinquenne, malato terminale di cancro, Monicelli decise di togliersi la vita, gettandosi dalla finestra della sua camera d'ospedale. Prima che la malattia lo devastasse del tutto, volle decidere come e quando morire. 
Come l'ultima scena di un film.
I suoi funerali furono celebrati, in forma laica, nella sua casa romana, con la banda che suonava "Bella ciao" e il regista venne poi cremato. 



Ateo, socialista e poi sostenitore di Rifondazione Comunista, fino all'ultimo Monicelli ha partecipato attivamente alla vita politica del Paese. 

Di Mario Monicelli e dei suoi tanti film rimasti nella storia del cinema, da "La grande guerra" ad "Amici miei", passando per "Speriamo che sia femmina" e "I soliti ignoti", parlerà la prossima puntata di WikiRadio Oggi in onda martedì 29 alle 11:30.

www.ildiscobolo.net
http://178.32.137.180:8555/stream


La leggendaria supercazzola, ossia il discorso lungo e incomprensibile che il Conte Mascetti alias Ugo Tognazzi rifilava a ignari interlocutori, è ormai di uso comune. Lo scorso anno, proprio nel quarantennale di "Amici miei", il termine è entrato nello Zingarelli e sta a indicare chi parla senza dire nulla.

Nessun commento:

Posta un commento