Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

sabato 11 marzo 2017

"Cuore": Umberto Eco e "L'elogio di Franti"



Continua, con grande successo, la lettura di "Cuore", il primo libro che celebrava l'Italia unita, scritto da Edmondo De Amicis e uscito il 17 ottobre 1886.

Il libro, lettura obbligata per generazioni di bambini delle elementari, venne stroncato da Umberto Eco, che lo definì turpe esempio di pedagogia piccolo borghese, classista, paternalistica e sadicamente umbertina.
Ma di "Cuore" Eco salvava Franti, il personaggio negativo del libro. 

[…] Ecco dunque profilarsi l’idea di un Franti come motivo metafisico nella sociologia fasulla del Cuore. Il riso di Franti è qualcosa che distrugge, ed è considerato malvagità solo perché Enrico identifica il Bene all’ordine esistente e in cui si ingrassa. Ma se il Bene è solo ciò che una società riconosce come favorevole, il Male sarà soltanto ciò che si oppone a quanto una società identifica con il Bene, ed il Riso, lo strumento con cui il novatore occulto mette in dubbio ciò che una società considera come Bene, apparirà con il volto del Male, mentre in realtà il ridente­ – o il sogghignante – altro non è che il maieuta di una diversa società possibile. […]

Che vi piaccia o meno Franti (l'infame che sorrideva delle lacrime della madre), vi ricordiamo l'appuntamento domenicale con "Cuore", alle ore 18 sulle frequenze di Radio Il Discobolo. 

Nessun commento:

Posta un commento