Post

Visualizzazione dei post da maggio 11, 2016

In vetrina: Mi chiamavano Meme...

Immagine
Dedichiamo questo articolo a una delle prime cantanti della radio italiana: la Signora Meme Bianchi, che approdò all'Eiar quando questa era, dal punto di vista musicale, ancora in fase di vera e propria strutturazione, prima  dell'avvento delle Orchestre dirette da Pippo Barzizza e successivamente dell'onnipresente Cinico Angelini.


La Bianchi fa parte insomma, se così potremmo permetterci di dire, di un periodo prenuragico del nostro primo mezzo di comunicazione di massa.
Alla radio trovava più che altro spazio (nelle poco numerose ore di trasmissione) molta musica colta: lirica e classica, tuttalpiù l'operetta di cui lei era stata apprezzata interprete in molti teatri italiani. Eppure la sua voce e quella di Nuccia Natali erano diventate da subito popolarissime ai non moltissimi possessori di un apparecchio radiofonico.  Figlia e nipote di due Soprani, venne già da ragazzina istruita all'uso della voce e all'impostazione di essa;  Meme, però, mostrò da subito atti…

Compie 89 anni l'Academy of motion picture arts and sciences

Immagine
Nasce nel 1927, proprio il giorno 11 maggio l'Academy of motion picture arts and sciences, associazione professionale che raggruppa persone operanti in diversi campi dell’attività cinematografica. Attualmente la sua funzione principale, oltre alla definizione degli standard tecnici di riferimento per la produzione e l’esercizio, è l’attribuzione di un premio annuale, l’Academy Award (Oscar). L'Oscar è il trofeo più ambito per chiunque faccia cinema e la serata di premiazione è, inoltre, un vero e proprio evento mediatico, trasmesso in tutto il mondo.

La statuetta, alta circa 35 cm, è in bronzo dorato e venne scolpita da G. Stanley su disegno di C. Gibbons.  Pare che una segretaria dell'Academy, vedendola, disse: "Somiglia a mio zio Oscar"; da lì il nome. 
I primi premi Oscar furono consegnati nel 1929 (con riferimento alla stagione cinematografica 1927-28). La cerimonia si svolse il 16 maggio, durò appena 4 minuti e mezzo e non ebbe alcuna copertura mediatica. Su ww…