lunedì 21 dicembre 2020

21 dicembre... un film uscito 83 anni fa

 


Il film che troviamo nella 21° casellina del nostro calendario dell'avvento è veramente un classico ed uscì nei cinema proprio oggi, 21 dicembre, 83 anni fa. Si tratta di uno dei capolavori di Walt Disney, "Biancaneve e i sette nani". Fu il primo film della celebre casa di produzione, nonché il primo lungometraggio animato della storia del cinema. Proiettato più volte al cinema, solo nel 2011 sbarcò in televisione, in prima serata su Rai Uno e lo seguirono 7 milioni di persone. Un record, di questi tempi.



Il film è basato sulla celebra fiaba dei Fratelli Grimm, ma è molto edulcorato ed è adatto veramente a tutti, grandi e piccini. 

Alcune differenze con la fiaba.

Nell'orginale, i sette nani non hanno nomi: a "battezzarli" fu lo stesso Walt Disney e bisogna dire che è una scelta azzeccatissima. 

Nella fiaba la matrigna va da Biancaneve per cercare di ucciderla per ben tre volte: la prima volta le vende una cinghia e gliela stringe forte attorno alla vita fino a farla svenire, la seconda le porta un pettinino avvelenato e infine la mela avvelenata. Le prime due volte viene salvata dai nani, mentre la terza cade in uno stato di morte apparente. I nani, come nel film, la "espongono" in una bara trasparente e il principe ordina al suo servitore di portare la fanciulla, di straordinaria bellezza, al suo Castello. Ma il servitore inciampa e Biancaneve letteralmente sputa il boccone avvelenato, risvegliandosi. Quindi... no, niente romantico risveglio col bacio. 

La regina cattiva viene costretta a indossare un paio di scarpe arroventate e a ballare fino allo sfinimento.

Tutto ciò non era - evidentemente- adatto a un film per famiglie... per cui a noi va benissimo la favola Disney, con i balli e i canti dei nani!

E... a proposito di canto, una menzione la merita la colonna sonora che fu la prima a essere pubblicata in album quando uscì il film. 

A domani!






Massimo Baldino ricorda Riccardo Cioni

Improvvisamente questa giornata è divenuta tristissima e cupa. Più cupa del cielo e dei tempi che tutti noi stiamo vivendo da troppo tempo a...