Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

domenica 2 ottobre 2016

TORNA LA GRANDE PROSA : SI RIPRENDE CON "DON GIOVANNI" DI MOLIERE

Su Radio Il Discobolo con l'inizio della nuova stagione radiofonica 2016-2017 riprendono anche gli appuntamenti dedicati alla prosa.
Divisa in due parti, la prima in onda domenica 2 Ottobre, la seconda il 9 sempre alle ore 21 trasmetteremo Don Giovanni di Molière .
La registrazione, dei primissimi anni sessanta, ancora effettuata su supporto discografico è stata come sempre abilmente restaurata per la sua messa in onda e vanta nel cast la presenza di attori famosissimi e molto amati dal pubblico come Renzo Ricci, Romolo Valli, Giorgio De Lullo, Annamaria Guarnieri, Paolo Ferrari, Vittorio Congia.

Don Giovanni, aristocratico, giovane, bello, sensuale, ma anche bugiardo, arrogante ed inguaribile seduttore, è uno dei più inquietanti personaggi della letteratura di ogni tempo. La sua storia è quella di un uomo che sfida Dio trasgredendone le leggi. La trama dell’opera è proprio data dal susseguirsi di queste seduzioni e dalle inevitabili successive fughe fino al momento in cui, durante un’incursione notturna Don Giovanni uccide il padre di Donna Anna, una delle sue vittime.
Da questo momento in poi è il rapporto tra il protagonista e la statua parlante del morto ad animare la scena. Infatti la statua, sfidata da Don Giovanni che non ha paura della morte, lo invita a cena e questi, coraggiosamente, accetta.
La sera della cena, la statua, nel salutare Don Giovanni, gli porge la mano trascinandolo così con sé all’inferno.


La commedia andò in scena per la prima volta il 15 febbraio 1665  e fu  accolta, se non dalla guerra aperta,  da ostile freddezza, che durò nel secolo successivo, per tutto il ‘700. Tra i motivi dell'iniziale insuccesso dell'opera la sua sconcertante modernità.Essa infatti precorreva le posizioni più avanzate dell’illuminismo, costituendo una potente opera polemica di cui, forse, nemmeno l’autore stesso poteva valutare la precoce e grande importanza.

Nessun commento:

Posta un commento