Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

sabato 4 giugno 2016

Accadde Oggi: nel 1994 moriva Massimo Troisi



Il 4 giugno 1994 Napoli e l'Italia intera piangevano la morte di Massimo Troisi. L'attore e regista napoletano, poco dopo aver terminato le riprese del film "Il Postino", moriva stroncato da un infarto. 
Era nato a San Giorgio a Cremano il 19 febbraio 1953: era diventato famoso negli anni Settanta con il gruppo comico "La smofia", assieme a Lello Arena ed Enzo Decaro.



Poi aveva esordito nel mondo del cinema, come attore, regista e sceneggiatore. 
Schivo, riservato, famoso per la parlata napoletana che non volle mai abbandonare per non tradire le sue radici, Troisi nella sua (purtroppo) breve carriera cinematografica ha lavorato (tra gli altri) con Marcello Mastroianni, Roberto Benigni e Philippe Noiret ed è stato diretto da Ettore Scola. 




Per anni è stato legato da grandissima amicizia al cantautore Pino Daniele, che ha scritto le colonne sonore di alcuni suoi film e  musicato la sua poesia " ' O ssaje come fa 'o core". 



"Il Postino" fu candidato a diversi premi Oscar: si aggiudicò quello per la miglior colonna sonora (a Luis Bacalov). In questa sua ultima opera, liberamente tratta dal libro di Skarmeta, l'attore napoletano si fece dirigere da Micheal Radford. Lavorava non più di un'ora al giorno, spesso era sostituito da una controfigura a causa delle gravissime condizioni di salute. La sua sofferenza si legge in ogni scena del film. "Il Postino" è l'ultima, intensa e straordinaria prova recitativa di un attore che avrebbe potuto dare ancora moltissimo al cinema italiano. E che, al cinema italiano, manca tantissimo. 


La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve. (Il Postino) 



(Claudia Bertanza)


Nessun commento:

Posta un commento