Post

Visualizzazione dei post da novembre 8, 2015

Il referendum sul nucleare: Wikiradio Oggi di lunedì 9

Immagine
Lunedì 9 alle ore 11:30WikiradioOggisarà dedicata alreferendumsul nucleare.
Ventotto anni fa, l'8 e 9 novembre del 1987, gli Italiani, a grande maggioranza, votarono per abrogare le tre seguenti norme: 1) attribuire al Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) il potere di determinare le aree dove insediare le centrali elettronucleari, nel caso non lo facessero le Regioni;  2) autorizzare l'Enel a versare contributi a Regioni e Comuni in proporzione all'energia prodotta sul loro territorio con centrali nucleari o a carbone;  3) consentire all'Enel di «promuovere la costruzione» di impianti elettronucleari «con società o enti stranieri» o anche «assumere partecipazioni che abbiano come oggetto la realizzazione e l'esercizio di impianti elettronucleari» all'estero. 





L’anno precedente, nell’aprile 1986, a Chernobyl (attuale Ucraina) si verificò un terribile incidente nucleare; nell’edificio del reattore 4 della centrale ci fu un’esplosione che s…

8 novembre 1934, il Nobel a Pirandello

Immagine
L'8 novembre del 1934 lo scrittore siciliano Luigi Pirandello riceveva il Premio Nobel per la Letteratura "per il suo audace e ingegnoso rilancio dell’arte drammatica e scenica".
Pirandello nacque a Villaseta, contrada Caos, vicino ad Agrigento. Così lui descrive la sua nascita


“Una notte di giugno caddi come una lucciola sotto un gran pino solitario in una campagna d’olivi saraceni affacciata agli orti d’un altipiano d’argille azzurre sul mare africano”.


La casa è diventata un Museo: alle pareti ci sono le foto e le locandine degli spettacoli tratti dalle sue opere. E oggi lo scrittore (morto nel 1936), "riposa" proprio nel luogo in cui amava passeggiare e rilassarsi, dove c'era quel "gran pino solitario" da cui si domina il "mare africano". Lì, infatti, ci sono le sue ceneri.




Pirandello ha una lontana parentela con lo scrittore Andrea Camilleri, il "papà" del Commissario Montalbano. I due si incontrarono solo una volta, quando il premio …

Seconda puntata di "Storie e personaggi del Novecento": Gino Paoli

Immagine
Continua la rassegna di Radio Il Discobolo sui grandi personaggi del '900. Lunedì 9, alle 10 (e poi in replica martedì alle 18, sabato alle 21) vi proporremo un'intervista a Gino Paoli


Gino Paoli, classe 1934, ha alle spalle oltre 50 anni di carriera come cantautore e musicista (il primo disco risale infatti al 1961), sei partecipazioni al Festival di Sanremo e qualche scandalo; il primo negli anni Sessanta, quando ebbe una relazione con Stefania Sandrelli (che allora era minorenne) dalla quale nacque la figlia Amanda. Paoli era già stato sposato e aveva già un figlio (Giovanni). Altro scandalo lo travolge all'inizio di quest'anno, quando viene indagato per evasione fiscale.
Paoli, attivo anche sul fronte politico, è stato deputato e assessore alla cultura di Arenzano.
Autore per altri, talent scout, aperto a collaborazioni con moltissimi artisti (la più famosa quella con Ornella Vanoni), Paoli ha composto e cantato alcune tra le canzoni più famose della musica italiana…