Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

giovedì 5 novembre 2015

Toh chi si risente... Claudio Villa

Per la rubrica "Toh chi si risente" domani, venerdì 6, alle ore 10 ascolteremo Claudio Villa.



Claudio Villa, nome d’arte di Claudio Pica (Roma 1926 - Padova 1987), è per tutti è il "reuccio" della canzone italiana, volto sereno e sorridente, una voce profonda, potente e squillante.
Era nato a Trastevere, la madre si chiamava Ulpia, faceva la lavandaia, e vendeva al capolinea del tram dolcetti fatti in casa. Il padre Pietro (ciabattino, poi vetturino e acquaiolo) entrava e usciva con frequenza da Regina Coeli: per le idee antifasciste e le sbronze moleste.
Abitavano in subaffitto presso una zia.
Per guadagnare i primi soldi Claudio aveva ereditato il mestiere del padre, andando a riempire di notte i fiaschi dell’Acqua Acetosa.
Poi aveva scoperto di avere una bella voce ed era stato ingaggiato dal glorioso Ambra Jovinelli.  
Era il 1944.
L’anno dopo, però, si ammalò di tubercolosi.
Il medico gli consigliò di smettere con il canto, ma lui sfidò la sorte, scegliendo la strada del pneumotorace.
Non poté cantare a voce piena e nei primi tempi, fu costretto a ricorrere alla tecnica del falsetto, con i ghirigori e i filati.

La vita di Claudio Villa è ricca di successi, vittorie al festival di Sanremo, film, tante donne e anche qualche scandalo. Il primo quando, nel 1973 a 47 anni, s'innamorò di una donna (Patrizia Baldi) che aveva 31 anni meno di lui. Patrizia e Claudio si sposarono appena lei raggiunse la maggiore età e, nonostante nessuno scommettesse sulla durata del matrimonio, lei gli rimase accanto fino alla morte e dal loro amore nacquero anche due figlie.
Il secondo scandalo lo travolge nel 1986 quando Noemi Garofalo rivelò di aver avuto una lunga relazione con lui, dalla quale erano nati due figli, Claudio jr e Manuela, che oggi portano il cognome del celebre padre (grazie a una sentenza arrivata qualche anno fa).

Al ritorno dall’ennesima tournée in Giappone il 2 gennaio 1987, venne colto da un infarto.
Poi l’intervento chirurgico a Padova e, il 7 febbraio, il decesso.
La morte di Claudio Villa fu annunciata in diretta durante la serata finale del Festival di Sanremo da Pippo Baudo. 
Villa è stato un uomo orgoglioso e spavaldo.
Ma anche generoso e sincero.



Nessun commento:

Posta un commento