Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

mercoledì 4 novembre 2015

Canta... Fausto Cigliano... su Radio Il Discobolo

Giovedì 5 alle 16:30 su Radio Il Discobolo, per la rubrica Canta... ascolteremo le canzoni di Fausto Cigliano.





Nato il 15 Febbraio 1937 a Napoli, penultimo di sette fratelli coltiva sin da bambino la passione per il canto. Soggetto purtroppo a frequenti crisi asmatiche deve però accontentarsi di seguire le performance canore dei suoi quattro fratelli maggiori che fanno parte del coro del San Carlo.
Intraprende dunque gli studi di ragioneria e proprio un compagno di classe gli regalerà la sua prima chitarra. 
Guarito completamente dall'asma debutta nell'orchestra di Lello Greco specializzata negli slow della nuova canzone napoletana del dopoguerra.

Nel 1955 dopo una entusiasmante stagione estiva in un importante Hotel di Ischia supera brillantemente una audizione RAI tenuta presso la locale sede dell'emittente di stato e da allora partecipa frequentemente a diverse trasmissioni radio televisive. Nel 1956 debutta come cantante-chitarrista al Festival di Napoli dove è stato chiamato con Amedeo Pariante e Sergio Centi per riassumere i motivi in gara.
L'esperienza si ripete l'anno successivo con Armando Romeo e Ugo Calise.

Nel 1959 approda al Festival di Sanremo portando in finale con Nilla Pizzi la canzone "Sempre con te", composta da Roberto Murolo.
Qualche mese più tardi vince il Festival di Napoli con "Sarrà chi sa?", cantata assieme a Teddy Reno. 
Negli anni '50 partecipa pure a numerosi ai film "Classe di ferro" di Turi Vasile, "Guardia, ladro e cameriera" diretto da Steno, "Ragazzi della marina" di De Robertis, "Cerasella".

Con minor fortuna partecipa ancora alle edizioni del Festival di Sanremo del 1959,1960,1961 e 1962 e si ripresenta nel 1964 interpretando il brano "E se domani", che diverrà un grosso successo nella versione di Mina. 
 Autore di canzoni tra le quali ricordiano : "Ossessione '70", "Napule mia", "Nella mia città", "Ventata nova", "Scena muta".
Nel 1992 compone la colonna sonora dello sceneggiato in 60 puntate "Camilla".

Sempre cinematograficamente ha partecipato, eseguendo musiche proprie per sola chitarra, anche al film "Identificazione di una donna" di Michelangelo Antonioni.



(Biografia tratta da ildiscobolo.net)

Nessun commento:

Posta un commento