Post

Visualizzazione dei post da febbraio 9, 2017

Sanremo, terza serata: le cover

Immagine
Anche la seconda, lunghissima, serata del Festival, è ormai archiviata: verrà ricordata soprattutto per il bacio di Robbie Williams a Maria de Filippi. Siamo sicuri che questo diventerà un tormentone, anche negli anni a venire. Il Festival non decolla: lungo, noioso, con troppi discorsi e ospiti sostanzialmente inutili. Ma, si sa, Sanremo è anche questo.


E stasera si prosegue: come da qualche anno a questa parte, arrivano le cover. Per molti, ma non per tutti: i sei campioni meno votati, infatti, ricanteranno il loro brano, sfidandosi in un mini torneo dal quale "sopravviveranno" solo in quattro. Ricordiamo che sono a rischio eliminazione: Ron, Giusy Ferreri, Clementino, Bianca Atzei, più le coppie Raige-Luzi e Nesli-Paba. Canteranno anche altri quattro giovani: due saranno eliminati. 
Cover Al Bano - Pregherò di Adriano Celentano  Alessio Berbanei - Un giorno credi di Franco Battiato  Chiara - Diamante di Zucchero  Elodie- Quando finisce un amore di Riccardo Cocciante  Ermal Me…

Sanremo 2017: il fantasma del palcoscenico

Immagine
Tutti cantano Sanremo. Le mucche, gli alieni, i passanti (sia quelli della cintura che quelli ferroviari), le casalinghe disperate di Voghera. E tutti odiano Sanremo. Lo testimoniano i commenti sui social, terra di tutti e di nessuno, il far-west dei nostri tempi, dove chi estrae la pistola più velocemente e con più destrezza può ambire ad una stella di latta. I commenti più gettonati riguardano i terremotati del Centro-Italia i quali, per colpa del compenso di Carlo Conti, sono costretti ai disagi dell’inverno. Purtroppo, Maria De Filippi partecipa senza compenso, suscitando la stizza di una bella fetta della piazza virtuale che, tuttavia, ha l’asso nella manica: è raccomandata dal marito e la sua vita sessuale si consuma tra amici, uomini e donne…
Poi, arriva il responso impietoso dell’Auditel e si scopre che ogni due televisori, uno è sintonizzato proprio lì, nel luogo dove si è perpetrato il declino di un Paese, un Paese che se venisse affidato nelle mani di molti tuttologi dei soci…