Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

lunedì 12 settembre 2016

Otello Profazio, Premio Tenco 2016, al Nuovo Mei di Faenza con il suo ultimo disco



FAENZA- Verrà presentato al #Nuovo Mei 2016,  il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza,  il nuovo disco del Premio Tenco 2016 Otello Profazio.

Otello Profazio ha saputo come pochi raccontare l’anima del Sud italiano con fantasia, ironia e amarezza. Maestro, esecutore, compositore e ricercatore nato a Rende nel 1934, ha iniziato la sua attività nei primi anni sessanta, ha rappresentato un efficace compromesso tra un modo di riproporre la canzone popolare con rigorosi criteri di fedeltà filologica e un tentativo di personalizzazione, sempre nei limiti del buon gusto, del materiale canoro tradizionale. Ospite fisso in Rai e in radio, partecipante al Disco per l’estate, al Cantagiro, da lui noi non possiamo far altro che imparare sulla nostra terra, ascoltandolo con l’entusiasmo con cui si ascolta un racconto d’altri tempi.

E’ considerato a ragion veduta il più grande esponente del panorama Folk-popolare d’Italia. Tra i grandi quando la musica “cantautorale” era fatta da Fabrizio De Andrè, Enzo Jannacci, Tenco... portatore in Rai di un modo diverso di raccontare il territorio.
Con “Qua si campa d’aria”, detiene il primato come LP di musica popolare premiato con il Disco d’oro (ancora unico caso), in cui lo scetticismo verso le mirabili sorti riservate al meridione nei tanti interventi speciali si combina alla perfezione con la sferzante considerazione dei vizi atavici di tanti meridionali sui quali la peggiore classe politica del paese ha per decenni fondato i propri alibi.

Oltre che come cantante e musicista, Otello Profazio ha contribuito alla conoscenza e alla diffusione della musica popolare in Italia attraverso un’attività multiforme. Grazie a lui riemergono esperienze pionieristiche, come la collana Folk della Fonit Cetra o il memorabile programma radiofonico Quando la gente canta, accanto a figure centrali della musica popolare e della cultura italiana del Novecento come Matteo Salvatore, Rosa Balistreri, Giorgio Gaber e Diego Carpitella.

Il disco verrà presentato in anteprima Nazionale grazie alla collaborazione tra il patron del MEI Giordano Sangiorgi e Giuseppe Marasco produttore del nuovo disco per la Marasco Comunicazione.

La Ballata del Bergamotto e tante altre vecchie, nuove e di mezzo tempo..” è un’opera dove Otello propone alcuni inediti e vecchi suoi successi riarrangiati. E’ la conferma che il grande cantastorie ha ancora molto da dire e da far conoscere ad un pubblico che continua ad apprezzarlo anche nei suoi tanti concerti dal vivo, dove la parola e la voce sono i protagonisti di un racconto che vuole essere di conoscenza e di riflessione anche e soprattutto per le nuove generazioni.

L’appuntamento è fissato per Domenica 25 Settembre alle ore 18 nella Galleria della Molinella con la presentazione ufficiale a cura di Enrico Deregibus e successivamente sul palco Folk di Piazza del Popolo di Faenza alle 19  come special guest in una sorta di ponte virtuale tra la storia e il nuovo panorama nazionale del nuovo folk insieme ai Folkabbestia che celebrano i 20 anni  di carriera  e il meglio della nuova musica popolare italiana con l’Orchestrona della Scuola di Musica di Forlimpopoli, La Municipal, 88 Folli Band, Briganti Band , Sleego, Sabatum Quartet e  Musicanti del Vento insieme all’ospite Mirko Casadei che con i Khorakhane’ presentera’  il suo singolo “Ad chi sit e’ fiòl” e alcuni brani in anteprima del nuovo disco.
Nella stessa giornata si suonera’ in altri palchi del Nuovo Mei di Faenza tra i quali si segnalano la reunion dei Boo- Hoos, storica indie band della meta’ degli Anni Ottanta, che torna insieme per la prima volta proprio a Faenza, e che si esibira’ in esclusiva per il Mei, insieme agli Avvoltoi , altra storica indie band che presenta in anteprima il suo nuovo disco, e che si esibira’ insieme ai Boo-Hoos in alcuni brani.
Nella stessa giornata si terra’ il Super Mei Circus con tutte le nuove tendenze della nuova musica italiana emergente con il live e la premiazione, tra lgi altri, dei Voina Hen, come miglior band emergente dell’anno.

Il Nuovo Mei di Faenza si terrà dal 23 al 25 settembre nel Centro Storico di Faenza e si aprirà venerdì 23 settembre con l’apertura delle mostre di Andrea Spinelli, ritrattista degli artisti indipendenti italiani dal vivo, e di Rockmagna Mia, la storia del rock indipendente in Romagna di 30 anni fa e con il convegno sul futuro del nuovo liscio che vedrà la partecipazione di storici e studiosi coordinati dalla Presidente dell’Apt Liviana Zanetti. La sera in Piazza del Popolo grande serata di liscio indipendente con Extraliscio, il nuovo progetto musicale di Mirco Mariani, capo orchestra di Vinicio Capossella e fondatore dei Saluti da Saturno, con Moreno Il Biondo e Mauro Ferrara insieme alle Scuole di Ballo dell’Ente Tutela del Folklore Romagnolo.

Sabato 24 settembre serata omaggio a Lucio Battisti al Teatro Masini con Motta, vincitore del PIMI, come artista indipendente dell’anno, insieme a Leo Pari, Iacampo, Chiara Dello Iacovo, Miele, Daniele Celona, Niccolò Francisci e la presentazione della nuova indies di Mauro Ermanno Giovanardi con Lele Battista e Andrea Martinelli, mentre in tutto il Centro Storico di Faenza si terrà la Notte Bianca della Musica Emergente con tantissimi palchi live tra i quali si segnala al Palazzo delle Esposizioni con il nuovo hip hop e l’elettronica con l’ospite Ghali, rapper emergente dell’anno per il rap. 

Tra gli artisti presenti ricordiamo: Motta, Omar Pedrini, Extraliscio con Mirco Mariani, capo orchestra di Vinicio Capossela, Moreno Il Biondo, Finaz della Bandabardo’, Voina Hen, Leo Pari, Landlord, Mirko Casadei con i Khorakhane’, Boo-Hoos, Avvoltoi, Folkabbestia, Collettivo Ginsberg, Daniele Celona, La Municipal, Landlord, Chiara Dello Iacovo, Iacampo, Emidio Clementi, Ghali. Dulcamara, tra gli ospiti speciali in reading imperdibili Guido Catalano e Lercio  e poi  tanti altri ancora.

Durante le due giornate un ricco e fitto programma di incontri, mostre, espositori, premiazioni che trovate tutto sul sito ufficiale della manifestazione www.meiweb.it .

Il #Nuovo Mei 2016 è a ingresso libero e aperto a tutti
Per informazioni : 0546.646012 e mei@materialimusicali.it
Il Nuovo Mei 2016 si realizza grazie al sostegno di Regione Emilia-Romagna, Apt Emilia –Romagna, Comune di Faenza, AudioCoop, Aia – Associazione Italiana Artisti, Rete dei Festival, Siae, Nuovo Imaie, Scf Italia, Bcc – Credito Cooperativo Ravennate e Imolese, Fleisch Agency e L’Altoparlante.

Nessun commento:

Posta un commento