Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

martedì 19 aprile 2016

Tour italiano... 4 canzoni per 4 città

Con questo articolo vi proponiamo un viaggio sentimentale attraverso quattro grandi città d'Italia.
Un viaggio accompagnato da quattro indimenticabili 78 giri.



Si parte dal Piemonte che nel 1939 omaggiò le proprie graziose abitanti con una storica canzone firmata dalla affermata coppia Frati & Raimondo : Piemontesina, che vi proponiamo nella celebre incisione  da matrice 78 giri  PARLOPHON GP-93075, di Silvana Fioresi e Gianni Di Palma.
Il video è quello del nostro grande Massimo Mennozzi,che ancora una volta dobbiamo sentitamente ringraziare.



Quindi celebriamo la grandezza della eterna Milano attraverso una incisione di uno dei suoi figlioli più illustri ed affezionati, quel Giovanni D'Anzi che, accanto alle molte creazioni che lo resero famoso in tutto il mondo, non disdegnò mai di dedicare parte della sua creatività per dichiarare il suo inattaccabile sentimento verso la sua città natale. Lo fece scrivendo canzoni indimenticabile come "O mia bela madunina" "Quando suonan le campane" o questa "Lassa pur che'l mund el disa " del 1939 che abbiamo tratto dal videoarchivio dell'amico "Allegroconmoto",che vi invitiamo a visitare  perché sempre molto curato e appropriato. La versione della canzone è quella incisa su supporto 78 giri LA VOCE DEL PADRONE HN 1369.



Si va dunque a Roma...volutamente celebrata da una delle sue turiste-artiste più famose e desiderate...quella Abbe Lane che negli anni '50 dopo aver conquistato il successo sui palcoscenici di tutto il mondo,arrivo in Italia insieme al suo altrettanto famoso marito Xavier Cugat, per portare anche da noi il suono e l'allegria dei loro impareggiabili ritmi latino-americani...ma non poté fare a meno....prima di tutto ciò di rendere omaggio alla eterna Roma con questa incisione storica di "Roma Bella" di Oliviero-Morbelli effettuata per la Cetra nel 1954 su supporto 78 giri DC 6261.



Infine... il nostro omaggio a Napoli, per chiudere questo immaginario tour tutto italiano con la famosissima "Munasterio e Santa Chiara" prima canzone napoletana dell'immediato dopoguerra che abbiamo voluto ricostruire appositamente, per tutti i nostri visitatori-ascoltatori,nella versione della ingiustamente dimenticata Ebe De Paulis, proprio perché ci siamo resi conto che in rete non era presente, in questa prima e storica interpretazione. Il disco  è un Cetra serie DC-4518  del primissimo dopoguerra.

Ed è veramente tutto....anche per questa volta non mi rimane che augurarvi un buon ascolto.

(Massimo Baldino)

                                                                                                                               

Nessun commento:

Posta un commento