sabato 3 settembre 2016

La sfortunata vicenda di Dorando Pietri a WikiRadio Oggi

Il 3 settembre 1911 Dorando Pietri chiudeva la sua carriera a Parma con una gara di 15 km. L'atleta di Correggio, nato nel 1885 e morto nel 1942, era diventato famoso in tutto il mondo tre anni prima, alle Olimpiadi di Londra.



Stava partecipando alla maratona ed era in testa alla corsa; c'era un gran caldo e Pietri, verso la fine della gara, iniziò ad avere alcuni problemi legati alla stanchezza e alla disidratazione.
Barcollò, cadde. Si rialzò, aiutato dai giudici e dai medici. Mancavano appena 200 metri, tutto lo stadio tifava per lui. Tagliò il traguardo per primo, sorretto da un giudice e da un medico. Poi, completamente stremato, svenne. Un americano, Johnny Hayes, arrivò secondo e fece ricorso: Pietri fu squalificato. Gli fu consegnata una coppa d'argento dorato: a proporre questo riconoscimento pare che sia stato lo scrittore Arthur Conan Doyle.
Questa non vittoria lo ha consegnato al mito.

La sua storia è diventata, nel 2012, una miniserie televisiva, "Il sogno del maratoneta", con Luigi Lo Cascio nel ruolo dell'atleta. 

Di Dorando Pietri parlerà WikiRadio Oggi di domenica 4 settembre, in onda alle 11:30 su www.ildiscobolo.net o http://178.32.137.180:8555/stream.


Continua l'estate di Radio Il Discobolo: la nuova settimana

Radio Il Discobolo prosegue con il palinsesto estivo: vi presentiamo le consuete anticipazioni della nuova settimana, che inizia domani, domenica 4.


Sapete come si cucina una buona carbonara? E a che temperatura va servito il vino? Cosa vuol dire scannerizzare?
Le nostre rubriche estive risponderanno alle vostre curiosità su questi argomenti.

Riascolteremo l'intervista a Nanni Loy (Intervista a Nanni Loy su Radio Il Discobolo). Tra i protagonisti di WikiRadio Oggi: Freddy Mercury, Dorando Pietri, Henry de Toulouse-Lautrec.

Il museo degli orrori con Berlini e Giannelli: in replica lunedì alle 21. 

E poi? Ancora tanta musica, le recensioni... e molto altro!

Continuate a seguirci, vi aspettiamo. 



Accadde Oggi: nel 1982 Cosa Nostra uccide il Generale Dalla Chiesa

Il 3 settembre 1982 la mafia uccide a Palermo il Generale dei carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa: aveva 62 anni. Assieme a lui morirono la moglie, Alessadra Setti Carraro, e un agente della scorta, Domenico Russo.



Il Generale Dalla Chiesa, già noto per le sue azioni contro il terrorismo, venne nominato Prefetto e mandato nel 1982 a Palermo per combattere la mafia.  
La sua storia è raccontata, tra l'altro,  nel film "100 giorni a Palermo".

Oggi, 3 settembre, lo commemora Palermo e lo ricordiamo anche noi, alle 11:30 su Radio Il Discobolo, con WikiRadio Oggi.




Ritorno alle origini per Radio Il Discobolo

  Come alcuni di voi avranno notato, da qualche settimana Radio Il Discobolo ha ampliato il palinsesto notturno e, a partire da domenica 18 ...