giovedì 2 gennaio 2020

Premio Bianca d'Aponte 2020, la madrina sarà Arisa



È Arisa la madrina dell’edizione 2020 del Premio Bianca d’Aponte di Aversa, il contest italiano per cantautrici ormai diventato un appuntamento di grande prestigio nel panorama musicale italiano. L’annuncio è stato dato in una serata speciale del Premio, tenutasi a Roma il 18 dicembre al Teatro Eduardo De Filippo dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, serata in cui è stato anche presentato il nuovo bando di concorso.

Ad Arisa spetterà il compito di presiedere la giuria nella prossima edizione del concorso, prevista al teatro Cimarosa di Aversa il 23 e 24 ottobre 2020, e di cantare e incidere un brano di Bianca d’Aponte, la cantautrice a cui è dedicato il Premio.

Il Premio Bianca d’Aponte, che si avvale della direzione artistica di Ferruccio Spinetti, arriverà nel 2020 alla sua 16a edizione. Il bando di concorso e la scheda di iscrizione sono disponibili su www.premiobiancadaponte.it . La partecipazione è come sempre gratuita, mentre la scadenza è fissata al 28 aprile.

Arisa segue altre esponenti di rilievo della musica in Italia che hanno svolto il ruolo di madrine nelle precedenti edizioni: Rachele Bastreghi dei Baustelle, Rossana Casale, Ginevra di Marco, Cristina Donà, Irene Grandi, Elena Ledda, Petra Magoni, Andrea Mirò, Simona Molinari, Nada, Mariella Nava, Brunella Selo, Tosca, Paola Turci e Fausta Vetere.

Nelle passate edizioni il premio assoluto è andato a Veronica Marchi e Germana Grano (ex aequo, 2005), Chiara Morucci (2006), Mama’s Gan (2007), Erica Boschiero (2008), Momo (2009), Laura Campisi (2010), Claudia Angelucci (2011), Charlotte Ferradini (2012), Federica Abbate (2013), Elisa Rossi (2014), Irene Ghiotto (2015), Sighanda (2016), Federica Morrone (2017), Francesca Incudine (2018), Cristiana Verardo (2019).


Il premio della critica, dal 2017 ribattezzato “Premio Fausto Mesolella” in omaggio allo storico direttore artistico della manifestazione, è stato invece attribuito a Marilena Anzini (2005), Ivana Cecoli (2006), Giorgia Del Mese (2007), Silvia Caracristi (2008), Momo e Giorgia Del Mese (ex aequo, 2009), Paola Rossato (2010), Rebi Rivale (2011), Cassandra Raffaele e Paola Rossato (ex aequo, 2012), Rebi Rivale (2013), Elsa Martin (2014), Helena Hellwig (2015), Agnese Valle (2016), Fede ‘N’ Marlen (2017), Francesca Incudine e Irene Scarpato (2018), Lamine (2019).

Per ulteriori informazioni: 336 694666 – 335 5383937 oppure info@premiobiancadaponte.it


Swing Corner of Christmas, quarto appuntamento

L'ottava edizione della rassegna "Swing Corner Of Christmas", organizzata a Sanremo da Freddy Colt, sta giungendo al termine. Per chi si trova nella città dei fiori, oggi  alle 17, in Via Escoffier, ci sarà il penultimo appuntamento.
Chi, invece, la segue dalle nostre frequenze, la potrà ascoltare:

- venerdì 3 alle 14:30
- sabato 4 alle 21
- domenica alle 18

Si esibiranno Elena Guadagnucci, Stefano Montagnani, Marco Capecchi e Jacopo Rugiadi, che presenteranno il cd "Col sole in fronte".

venerdì 27 dicembre 2019

Swing Corner Of Christmas, la rassegna su Radio Il Discobolo


Continua, a Sanremo e sulle nostre frequenze, la rassegna musicale "Swing Corner of Christmas", realizzata da Freddy Colt
Il terzo concertino, un omaggio a Gorni Kramer del Demo's Quartet, verrà trasmesso:

- sabato 28 alle 14:30
- domenica 29 alle 21
- martedì 31 alle 18

sabato 21 dicembre 2019

Premio Andrea Parodi: al via il nuovo bando del contest internazionale di world music



Al via la macchina organizzativa del Premio Andrea Parodi 2020, che si svolgerà dall’8 al 10 ottobre come sempre a Cagliari. È infatti già disponibile su www.fondazioneandreaparodi.it il nuovo bando di concorso.
Il Premio è l'unico contest europeo dedicato alla world music ed è arrivato alla 13a edizione, acquisendo di anno in anno un prestigio sempre maggiore a livello internazionale, grazie anche all’organizzazione dell’omonima Fondazione e alla direzione artistica di Elena Ledda. La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d'autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della world music, collaborando fra l'altro con artisti come Al Di Meola e Noa.

Il bando è aperto ad artisti di tutto il mondo, l’iscrizione è come sempre gratuita.
Fra i premi per il vincitore ci sono una serie di concerti e di partecipazioni ad alcuni dei più importanti festival italiani di musica di qualità nelle edizioni del 2021: dall'“European jazz expo” in Sardegna a Folkest in Friuli, dal Negro Festival di Pertosa (SA) e allo stesso Premio Parodi, ma anche in altri eventi che saranno man mano annunciati. Oltre a questo, avrà diritto a una borsa di studio di 2.500 euro. Al vincitore del premio della critica andrà invece la realizzazione professionale del videoclip del brano in concorso, a spese della Fondazione Andrea Parodi.
Le domande di iscrizione dovranno essere inviate entro e non oltre il 15 maggio 2019, tramite il format presente su www.fondazioneandreaparodi.it (per informazioni: fondazione.andreaparodi@gmail.com ).
Dovranno contenere:
- 2 brani (2 file mp3, provini o registrazioni live o realizzazioni definitive; indicare con quale dei due brani si intende gareggiare);
- testi ed eventuali traduzioni in italiano dei due brani;
- curriculum artistico del concorrente (singolo o gruppo);
Tra tutte le iscrizioni la Commissione artistica istituita dalla Fondazione selezionerà, in maniera anonima, da otto a dodici finalisti; i finalisti si esibiranno a Cagliari in ottobre davanti a una Giuria Tecnica (addetti ai lavori, autori, musicisti, poeti, scrittori e cantautori) e a una Giuria Critica (giornalisti). Entrambe le giurie, come negli scorsi anni, saranno composte da autorevoli esponenti del settore.
Le precedenti edizioni sono state vinte: nel 2019 da Fanfara Station (Tunisia, Usa, Italia), nel 2018 da La Maschera (Campania), nel 2017 da Daniela Pes (Sardegna), nel 2016 dai Pupi di Surfaro (Sicilia), nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).
Partner della manifestazione sono, oltre ai festival succitati: Bflat, Il Vecchio Mulino di Sassari, Premio Bianca d'Aponte, Premio Loano per la Musica Tradizionale Italiana, Mare e Miniere, Mo'l'estate Spirit Festival, Fondazione Barùmini, Labimus (Laboratorio Interdisciplinare sulla musica dell’Università degli studi di Cagliari, Dipartimento di lettere, lingue e beni culturali), Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina" di Cagliari, Consorzio Cagliari Centro Storico, Boxofficesardegna, Peugeot Mario Seruis Automobili.
Media partner sono Rai Radio Tutta Italiana, Radio Sardegna, Tiscali.it, Radio Popolare, Unica Radio, Sardegna Uno, Televisione Ejatv, Sardegnaeventi24.it, Il giornale della musica. Blogfoolk, Folk Bulletin, Mundofonías (Spagna), Petr Dorůžka (Rep. Ceca), Concertzender Nederland (Olanda).
Il Premio Andrea Parodi è realizzato dall'omonima Fondazione grazie a: Regione autonoma della Sardegna (Fondatore), Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e Assessorato del turismo, artigianato e commercio; Fondazione di Sardegna; Comune di Cagliari (patrocinio e contributo); NUOVOIMAIE; SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori; Federazione degli Autori.

Per maggiori informazioni:
Tel. 348-7243378

Swing Corner, i concertini di Natale su Radio Il Discobolo


Ritornano i concertini dello Swing Corner of Christmas, la rassegna di musica sincopata a cura di Freddy Colt che si svolge ogni anno a Sanremo: è giunta all'ottava edizione e, come sempre, noi saremo lì per dare anche a voi la possibilità di ascoltare tanta bella musica. 

Il programma della rassegna: www.sanremonews.it 

Su radio Il Discobolo:
1° concertino lunedì 23 alle 21 e martedì 24 alle 18
2° concertino: mercoledì 25 alle 21 e giovedì 26 alle 18

http://178.32.137.180:8555/stream

Informazione: I concertini quest'anno si svolgeranno all'aperto, per cui in caso di condizioni meteo avverse, non si terranno. Ovviamente vi informeremo: in quel caso, trasmetteremo musica. 

domenica 8 dicembre 2019

“L’umorismo cosmico”: un nuovo saggio di Rocco Della Corte sullo scrittore Achille Campanile




Si intitola “L’umorismo cosmico” ed è l’ultimo volume di saggi dedicato allo scrittore, giornalista e drammaturgo Achille Campanile. Scritto dal giovane studioso Rocco Della Corte, laureato in Lettere alla Sapienza Università di Roma e specializzato in Filologia Moderna nel medesimo Ateneo, è un percorso di scritti che approfondiscono l’opera soffermandosi su particolari aspetti dell’eclettica produzione campaniliana. 

Con la prefazione della professoressa Florinda Nardi, docente di Letteratura Italiana all’Università di Tor Vergata, e un contributo di Gaetano Campanile, figlio dello scrittore, “L’umorismo cosmico” si compone di undici saggi più uno scritto della dottoressa Valentina Leone che approfondisce il celeberrimo pezzo “La quercia del Tasso”. 

Il libro, pubblicato per i tipi di Atlantide Editore, indaga e riflette la capacità di Campanile di giocare sulla parola, sul significante e sul significato, senza rinunciare allo sfoggio non cattedratico della sua conoscenza – che ne certifica l’ingresso a pieno titolo nel novero dei grandi intellettuali novecenteschi – di tutti gli autori italiani, da Leopardi ad Alfieri. Non manca il cenno alle radici, con un saggio dedicato al legame con la Campania, regione d’origine del padre dello scrittore, e le testimonianze degli ultimi anni vissuti in campagna tra Velletri e Lariano senza rinunciare ad alimentare la propria produzione narrativa e letteraria. Un autore, Achille Campanile, di grandissima attualità e che non passa mai di moda, come testimonia l’opera di Rocco Della Corte che nel suo volume inserisce spunti e agganci con questioni contemporanee come la psicologia, la malinconia, il modus di comunicazione, le dissertazioni toccando molti dei capolavori campaniliani, da Il povero Piero a L’eroe. 

Il volume è disponibile sul sito della casa editrice Atlantide (www.atlantideditore.it) oltre che sui principali siti di acquisto on line e verrà presentato in alcune delle principali città italiane lungo tutto il 2020.

La storia del Festival di Sanremo in mostra a Villa Nobel

Sanremo, Villa Nobel Mostra sul Festival di Sanremo Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo www.laspeziaoggi.it ...