mercoledì 9 dicembre 2020

9 dicembre... un'altra tradizione natalizia nel nostro calendario dell'avvento

 


Siamo giunti alla nona casellina del nostro speciale calendario dell'avvento. Dopo aver parlato di presepe, non possiamo che menzionare un altro grande protagonista di queste feste: l'albero di Natale.

Vero o sintetico, in miniatura o altissimo, coloratissimo e un po' kitch, oppure sobrio con uno o due colori, dona sicuramente molta allegria alle case. 

Noi tifiamo per quello finto, che si tramanda di anno in anno o, al limite, per uno vero, ma piantato in giardino. 

La tradizione dell'albero di Natale ha origine pagana; deriva infatti dalle popolazioni nordiche, che decoravano alberi sempreverdi nel periodo del solstizio d'inverno. Oggi è totalmente accettata anche tra i cristiani, tanto che Giovanni Paolo II lo volle anche in Vaticano. A Milano generalmente si allestisce il 7 dicembre, festa di Sant'Ambrogio, a Bari il 6 dicembre (San Nicola), nel resto d'Italia tendenzialmente il giorno dell'Immacola, 8 dicembre. 

Ma sapete qual è l'albero di Natale più grande del mondo o meglio, sapete dove si trova? Lo troviamo in Italia e più precisamente a Gubbio, addossato al Monte Igino e composto da centinaia di luci che si uniscono fino a formare la forma del classico abete. L'albero è stato acceso in diretta streaming. 


 Lo avete mai visto? 

E avete già allestito l'albero in casa? O preferite il presepe? 

A domani!





Premio Amnesty Emergenti: rinviata al 18 maggio la scadenza del bando per le migliori canzoni sui diritti umani

È stata spostata al 18 maggio la scadenza del bando per il Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti, lo storico concorso...