Post

Visualizzazione dei post da febbraio 5, 2016

Il "compleanno" di "Tempi Moderni". Nel 1936 fa usciva il capolavoro di Charlie Chaplin

Immagine
Il capolavoro di Charlie Chaplin, "Tempi moderni", compie gli anni: il film che racconta l'alienazione dei lavoratori costretti a compiere per ore gli stessi gesti, uscì il 5 febbraio del 1936.
Nel film Chaplin è un operaio che lavora alla catena di montaggio, che viene scelto per sperimentare una nuova macchina che farebbe risparmiare tempo durante la pausa pranzo, alimentando il lavoratore mentre continua ad avvitare bulloni.  Ma la macchina non funziona come dovrebbe e il povero operaio letteralmente impazzisce...
"Tempi moderni", considerato uno dei più bei film di Charlie Chaplin, ma anche dell'intera storia del cinema, è, nonostante l'età, ancora (tristemente) attuale.  Forse Chaplin è stato un genio o forse siamo noi che non abbiamo capito proprio nulla.

Manuale semiserio su Sanremo 2016 (di Fabrizio Bordone)

Immagine
C’è chi il Festival non lo sopporta, c’è chi lo ama e chi dice di non sopportarlo e poi lo guarda di nascosto. Per queste tre categorie di italiani, ecco una breve guida all’edizione di quest’anno, un manuale per l’uso, che ognuno vorrà fare, della popolare kermesse sanremese. 
A come Ariston: sul palco dell’omonimo teatro, dal 9 al 13 febbraio, va in scena l’edizione numero 66. Subito salta all’occhio che se fossimo nel 2006 anziché nel 2016, avrebbe potuto essere il Festival della bestia, 666, ma i Maya non lo sapevano e, per precauzione, si sono estinti.  B come Big: nella categoria dei nomi famosi, spicca una giovane cantante della quale si dice un gran bene: tal Patty Pravo da VeneziaC come Carlo Conti: seconda conduzione consecutiva per l’erede definitivo di Pippo Baudo. Istituzione della Rai, in trent’anni ha avuto il permesso di apparire solo otto volte in programmi della concorrenza (tutto vero). Nel 2011, gli è stato dedicato un asteroide (tutto vero). A causa dell’abbronzat…