giovedì 10 maggio 2018

Tra note e parole: Anita Traversi


Anita Traversi, detta la "Mina della Svizzera italiana" nasce a Giubiasco nel 1937 e muore nel 1991 a Bellinzona.

A otto anni comincia a studiare canto e pianoforte. 
Dopo aver lavorato in una tipografia di Bellinzona, nel 1955 viene selezionata per entrare a far parte, come cantante, del cast dell'Orchestra Radiosa di Radio Monteceneri, stazione radiofonica della Svizzera italiana.
Grazie al maestro Mario Robbiani, l'anno successivo ottenne un contratto discografico in Italia con la Jolly.

Come rappresentante della Svizzera ha partecipato all'Eurovision Song Contest 1960 con la canzone Cielo e terra (8º posto su tredici concorrenti) e all'Eurovision Song Contest 1964 con la canzone I miei pensieri. La Traversi ha partecipato spesso alle selezioni svizzere per l'Eurofestival, nel 1956, nel 1961, nel 1963, nel 1967 e nel 1976.

In Italia è famosa per aver effettuato diversi duetti:
- assieme al Quartetto Radar, nella pubblicità di un noto carosello 
- assieme ad Adriano Celentano nel suo album "Adriano Celentano" con Giulio Libano e la sua orchestra nelle canzoni Piccola e Ritorna lo shimmy e nell'album "A New Orleans" nelle canzoni Gilly e Coccolona.


Nel 1970 incise il suo primo album per la PDU, l'etichetta di Mina, seguito dal secondo, per la stessa etichetta, nel 1973.

Anita Traversi è la protagonista della puntata di questa settimana di "Tra note e parole", che andrà in onda:

- venerdì alle 9:30
- sabato alle 19:15


Anita Traversi sul nostro sito: www.ildiscobolo.net/biografie/anitatraversi




Nessun commento:

Posta un commento

"Il Giudice ragazzino" a Wikiradio

Era il 21 settembre del 1990 quando Rosario Livatino , che dall'anno prima ricopriva il ruolo di giudice a latere presso il Tri...