Il nostro sito

Il nostro sito
Per info o richieste musicali 380 2399151 (+39)

sabato 9 luglio 2016

Il disastro di Seveso a Wikiradio Oggi

Sono passati esattamente 40 anni dal disastro ambientale di Seveso.
Era il 10 luglio 1976, infatti, quando una nube di diossina tossica fuoriuscì da un'azienda e investì parte della Bassa Brianza, in particolar modo la zona di Seveso.
La notizia apparve sui giornali solo sette giorni dopo:il sito americano CBS ha inserito il disastro tra le 12 peggiori catastrofi ambientali di sempre


Le conseguenze (Wikipedia)
Ricerche effettuate verso la fine degli anni novanta sulla popolazione femminile hanno mostrato, a venti anni di distanza, una relazione tra esposizione alla TCDD in periodo prepuberale e alcuni disturbi.
Uno studio pubblicato nel 2008 ha evidenziato come ancora a 33 anni di distanza dal disastro gli effetti, misurati su un campione statisticamente ampio di popolazion siano elevati. Nello studio, in sintesi, la probabilità di avere alterazioni neonatali ormonali conseguenti alla residenza in zona A delle madri è 6,6 volte maggiore che nel gruppo di controllo. Le alterazioni ormonali vertono sul TSH, la cui alterazione, largamente studiata in epidemiologia ambientale, è causa di difetti fisici ed intellettuali durante lo sviluppo

Secondo studi pubblicati nel 1996 e nel 200 sulla prestigiosa rivista "The Lancet" è stata rilevato un aumento delle nascite di femmine rispetti ai maschi. E questo accade solo se si considera l'uomo esposto a diossina e la donna non esposta. Se invece è la donna ad essere esposta e l'uomo non lo è, il rapporto maschi-femmine nella prole è normale.
L'ipotesi dell'aumento di tumori riscontrati nella zona è invece controversa.  Nelle zone più inquinate (A e B) ci sono stati in trent'anni 18 casi in più rispetto alla media dei Comuni limitrofi (dati 2006 confermati nel trend da quelli del 2016). Si tratta in gran parte di mielomi e leucemie.

Ne parlerà Wikiradio Oggi domenica 10 luglio alle 11:30.


Nessun commento:

Posta un commento