lunedì 6 novembre 2017

"Voglio vivere così". Serata a Milano per Giovanni d'Anzi



MILANO- Mercoledì 15 novembre alle ore 21 presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, la Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con l’Associazione Culturale Donne della Realtà, presenta "Voglio vivere così", un evento speciale dedicato all'autore e compositore milanese Giovanni D’Anzi fra film, racconti e musica live.

«In questa Galleria c’era una volta un Re. Scrisse magiche note e la più dolce serenata la cantò per Milano». Una targa nella centralissima Galleria del Corso, a Milano, ricorda Giovanni D’Anzi, autore della celebre “Oh mia bela Madunina” e di altre 1.200 melodie che hanno contribuito a far amare la canzone italiana nel mondo. 

Al compositore, nato nel capoluogo lombardo il 1° gennaio 1906 e morto a Santa Margherita Ligure il 15 aprile 1974, l’Associazione culturale Donne della realtà ha dedicato il primo numero del proprio trimestrale cartaceo, raccontando con immagini e testimonianze inedite un altro suo grande successo, “La gagarella del Biffi Scala”, brano del 1941 scritto con Alfredo Bracchi, che “fotografa” il desiderio di libertà e di vita delle ragazze in un momento storico in cui in Italia le conseguenze distruttive dell’entrata in guerra non si erano ancora manifestate. 

La magica serata dedicata a Giovanni D’Anzi – che è stato autore anche di colonne sonore – prevede la proiezione del film "Voglio vivere così" di Mario Mattoli del 1942. 
Prima della proiezione la giornalista Paola Ciccioli racconterà il suo incontro con la cantante, attrice e doppiatrice Liliana Feldmann, grande amica del Maestro D’Anzi, mentre il chitarrista Luca Bartolommei suonerà e canterà “Ma l’amore no” e altre quattro famosissime canzoni composte dal “Re” di Milano, accompagnato al flauto da Alessandro Sabina

L’Associazione Donne della realtà si è costituita ufficialmente nel 2015 con lo scopo di «promuovere ogni iniziativa possibile per la piena valorizzazione delle capacità espressive d bambine, bambini e adulti di ogni età provenienza e ceto sociale». La presidente, la giornalista Paola Ciccioli, è la coordinatrice del blog Donne della realtà, molto seguito e tra i primi – già nel 2009 – a impegnarsi per un’informazione corretta e rispettosa dell’universo femminile. L’Associazione, che ha soci sparsi in varie regioni e ha anche pubblicato la raccolta dei post di una blogger ottantenne sul tema della memoria, è impegnata nella valorizzazione dei dialetti, della poesia e ha appena avviato un progetto sulle filastrocche dei bambini italiani e stranieri.


Modalità d’ingresso al MIC - Museo Interattivo del Cinema
Biglietto intero € 6,50; ridotto con Cinetessera € 5


"Dal fonografo al microsolco", nuova puntata



Dopo due settimane di assenza, ritorna Sandro Alba ai microfoni di "Dal fonografo al microsolco". 


Ascolteremo un classico della canzone italiano come "Bombolo" di Marf e Mascheroni nella storica versione del 1933 dell'orchestra blue star di Barzizza, una inconfondibile "Vecchia Roma" dalla voce del romano di trastevere Claudio Villa e ancora una canzoncina di grande successo della parte finale degli anni Cinquanta, come Tu mi fai girar la testa dalla bella voce di Anita Traversi; inoltre celebreremo l'arte di Charles Aznavour con una delle sue canzoni più belle, "La Boheme".

La sigla che chiuderà la trasmissione di questa settimana risale al 1958 ed è relativa al celebre "Musichiere" dell'indimenticabile Mario Riva.

Max e Sandro vi aspettano:

- martedì alle 10
- mercoledì alle 14:30
- giovedì alle 18
- venerdì alle 21



"Salvagente" di Roy Paci & Areuska è il miglior brano sui diritti umani del 2018

È “ Salvagente ”, il brano di Roy Paci & Aretuska con il rapper Willie Peyote , ad aggiudicarsi il Premio Amnesty International ...